Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

OpenAI accusa il New York Times di aver hackerato ChatGPT e di aver violato il copyright

a17ed3de-624f-4f84-aa4b-2fc7e411
1.040 Visualizzazioni |

Scritto da Amaka Nwaokocha via CoinTelegraph.com

OpenAI ha chiesto a un giudice federale di respingere alcune parti della causa intentata dal New York Times contro il suo copyright, sostenendo che il giornale ha “pagato qualcuno per hackerare ChatGPT” e altri sistemi di intelligenza artificiale (AI) per generare prove fuorvianti per il caso.

In un documento depositato lunedì presso il tribunale federale di Manhattan, OpenAI ha dichiarato che il NYT ha indotto la tecnologia a riprodurre il suo materiale attraverso “suggerimenti ingannevoli che violano i termini d’uso di OpenAI”. OpenAI non ha identificato la persona che il NYT avrebbe impiegato per manipolare i suoi sistemi, evitando così di accusare il giornale di aver violato le leggi anti-hacking.

L’“hacking” di cui OpenAI parla nel documento potrebbe anche essere chiamato “prompt engineering” o “red-teaming“…

Nel documento, OpenAI afferma che: “Le accuse contenute nella denuncia del Times non soddisfano i suoi famosi e rigorosi standard giornalistici. La verità, che verrà fuori in questo caso, è che il Times ha pagato qualcuno per hackerare i prodotti di OpenAI”.

Secondo l’avvocato del quotidiano Ian Crosby, l’accusa di “hacking” da parte di OpenAI non è altro che un tentativo di utilizzare i prodotti di OpenAI per trovare prove del presunto furto e della riproduzione di opere protette da copyright del NYT.

Schermata del deposito di OpenAI. Fonte: Courtlistener

Nel dicembre 2023, il NYT ha intentato una causa contro OpenAI e il suo principale sostenitore finanziario, Microsoft. L’azione legale denuncia l’uso non autorizzato di milioni di articoli del NYT per addestrare i chatbot che forniscono informazioni agli utenti.

L’azione legale si basa sulla Costituzione degli Stati Uniti e sulla legge sul copyright per difendere il giornalismo originale del NYT. L’azione legale ha anche fatto riferimento all’intelligenza artificiale di Bing di Microsoft, sostenendo che essa crea estratti letterali dai suoi contenuti.

Il New York Times è uno dei tanti detentori di diritti d’autore che ha citato in giudizio le aziende tecnologiche per il presunto uso improprio dei loro contenuti nell’addestramento dell’intelligenza artificiale. Anche altri gruppi, come autori, artisti visivi ed editori musicali, hanno intentato cause simili.

OpenAI ha affermato in precedenza che l’addestramento di modelli avanzati di IA senza l’utilizzo di opere protette da copyright è “impossibile” .

In un documento presentato alla Camera dei Lord del Regno Unito, OpenAI ha affermato che, poiché il copyright copre un’ampia gamma di espressioni umane, l’addestramento di modelli di IA avanzati sarebbe impossibile senza incorporare materiali protetti da copyright.

Le aziende tecnologiche sostengono che i loro sistemi di intelligenza artificiale utilizzano in modo corretto il materiale protetto da copyright, sottolineando che queste cause minacciano la crescita di un’industria potenzialmente multimiliardaria.

I tribunali non hanno ancora stabilito se l’addestramento dell’IA sia considerato un uso corretto ai sensi della legge sul copyright. Tuttavia, alcune denunce di violazione relative ai risultati di sistemi di IA generativa sono state respinte perché non vi erano prove sufficienti per dimostrare che i contenuti creati dall’IA assomigliavano a opere protette da copyright.

Scritto da Amaka Nwaokocha via CoinTelegraph.com

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution