Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Doppia attività: i contributi si pagano due volte?

Se un contribuente svolge doppia attività, i contributi si pagano due volte? Scopriamolo insieme in questo articolo...
1.107 Visualizzazioni |

Se un contribuente svolge doppia attività, i contributi si pagano due volte?

Può capitare di trovarsi in una situazione in cui un contribuente con la partita IVA svolge diverse attività, in questo caso, i contributi si pagano due volte?

Il dubbio che può venire è se il contribuente che svolge due attività diverse deve avere due partite IVA; e se debba versare o meno doppi contributi, e se sì, a quale ente previdenziale?

Per svolgere due diverse attività non è possibile aprire due partite IVA, ma basta aggiungere un altro codice ATECO a quella già in essere ed eventualmente richiedere tutte le autorizzazioni previste per la seconda attività che si vuole aggiungere.

Se svolgo due attività pago doppi contributi INPS?

Chi svolge una doppia attività di lavoro autonomo non è sempre obbligato ad iscriversi a due gestioni previdenziali contemporaneamente: occorre iscriversi alla gestione previdenziale corrispondente all’attività prevalente.

Tuttavia quando si svolge contemporaneamente un’attività imprenditoriale che prevede l’iscrizione alla Gestione INPS artigiani e commercianti ed una libera professione, senza una propria cassa di appartenenza, che prevede l’iscrizione alla Gestione Separata, sarà necessario il versamento della doppia contribuzione (ad esempio, alla Gestione Commercianti ed alla Gestione Separata): resta fermo, al pari di quanto osservato per i dipendenti-professionisti, il pagamento dell’aliquota ridotta alla Gestione Separata.

In poche parole, chi è sia libero professionista (freelance) che imprenditore (artigiano/commerciante) deve pagare i contributi ad entrambe le gestioni.

Facciamo un esempio e poniamo il caso di un contribuente, titolare di partita IVA che svolge due attività: una di tipo professionale, il consulente marketing ed una secondaria aprendo un e-commerce.

In questo caso, l’attività di e-commerce è un’attività di tipo commerciale a tutti gli effetti e quindi iscrivibile alla gestione INPS commercianti.

 Qual è allora la situazione previdenziale alla quale dovrà far fronte il contribuente?

Per il reddito prodotto dalle sue consulenze marketing dovrà contribuire alla gestione separata dell’INPS mentre, per il reddito prodotto con il proprio e-commerce alla gestione commercianti dell’INPS che presuppone una quantità di contributi minimi fissi da versare durante l’anno.

Potrebbe capitare però, che a voler diventare e-commerce sia anche un professionista che ha un ordine professionale, il quale ha intenzione di avviare una propria attività di tipo imprenditoriale.

Prima di valutare quale sia il conseguente aspetto previdenziale è necessario dire che potrebbe capitare che alcuni ordini professionali non permettono ad i loro iscritti di svolgere attività imprenditoriali. In questo senso, consigliamo di consultare il regolamento del proprio ordine prima di intraprendere qualsiasi tipo di attività.

Dal punto di vista previdenziale poi, come vale per i professionisti sprovvisti di cassa, si dovrebbe contribuire per il lato libero professionale alla cassa di previdenza prevista, mentre per il lato imprenditoriale alla gestione dell’INPS commercianti/artigiani.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution