Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Vuoi aprire la P.IVA? Ecco ciò che devi tenere in considerazione

aprire partita iva
755 Visualizzazioni |

Stai lavorando come dipendente ma da un pò di tempo hai il pensiero di aprire la partita iva e ti stai chiedendo come fare e a chi affidarti. La cosa più importante prima di fare questo passo è avere una panoramica generale di tutto ciò che comporta l’apertura di una partita IVA, come i costi, gli adempimenti necessari, le tasse che dovrai pagare, le scadenze fiscali… ecc.

Iniziamo quindi a fare un breve excursus in questo mondo.

  1. L’ATTIVITà CHE VUOI ESERCITARE.

Il tipo di attività che vuoi esercitare porta con sé diversi obblighi e adempimenti.

Alcune attività possono essere svolte in modalità autonoma e prevedono meno requisiti e obblighi, altre partono di base con passaggi più complessi.

Per fare un esempio, un libero professionista che esercita un’attività libera (ad esempio un consulente informatico o aziendale) per avviare il proprio business dovrà semplicemente aprire partita IVA presentando il modulo all’Agenzia delle Entrate partita IVA.

Diverso il caso di attività iscrivibili solo in forma di impresa come ad esempio l’imbianchino, l’estetista, il venditore di servizi/beni online. In questo caso oltre all’apertura della P.IVA bisognerà presentare una pratica (SUAP) al comune competente e fare l’iscrizione in camera di commercio. Ovviamente per poter procedere con queste pratiche servirà possedere i requisiti necessari per l’esercizio dell’attività.

Per farti un’idea, il sito INFOCAMERE  https://ateco.infocamere.it/ateq20/#!/home

mette a disposizione un servizio per individuare il codice ateco più attinente e gli adempimenti connessi. 

  1. REGIME FISCALE

Il tipo di attività va anche a determinare il regime fiscale più conveniente. Il regime forfettario, che prevede un’aliquota più bassa di tassazione, può convenire per quelle attività che hanno costi molti bassi da sostenere.

Al contrario, ha più senso un regime ordinario che prevede la detrazione dei costi per le attività che devono spendere parecchi soldi per acquistare beni o servizi indispensabili all’andamento dell’attività.

  1. CASSA CONTRIBUTIVA 

Uno dei costi fissi che va a pesare sul fatturato sono i contributi. Anche questi sono collegati al tipo di attività. Per gli artigiani e commercianti la cassa di riferimento è la cassa INPS che prevede un versamento minimo (circa 4.300 nel 2023) ogni anno indipendente dal fatturato, più una cifra variabile se il fatturato è maggiore della soglia minima. Perciò anche se un anno guadagni poco avrai comunque una cifra consistente da mettere da parte per i contributi.  

Poi ci sono professioni come architetti, medici, consulenti del lavoro, geometri..che hanno delle casse specifiche di riferimento con regole proprie. 

Tutte le attività che non hanno invece una cassa specifica fanno riferimento alla gestione separata INPS che prevede  invece il versamento di una cifra proporzionale al fatturato. 

  1. TASSE

Il pagamento delle imposte, sarà diverso a seconda del regime scelto.

La tassazione più vantaggiosa attualmente è quella offerta dal regime forfettario, che si potrà scegliere se il fatturato non supera i 85.000 euro ragguagliati ad anno.

Il regime forfettario prevede l’applicazione di:

  • 5% per i primi cinque anni di apertura attività, se non è mai stata svolta la stessa professione in precedenza;
  • 15% a partire dal sesto anno.

Nel regime ordinario, invece, le tasse che vengono applicate sono superiori a quelle del regime forfettario: bisognerà pagare l’IRPEF in percentuale dal 23% al 43% sui guadagni al netto delle spese deducibili.

Oltre a questi parametri che abbiamo visto devi tener presente le spese per il commercialista che ti seguirà più i costi per la  gestione dell’attività.

Le cose da sapere sono tante per questo è necessario affidarsi a un professionista che possa suggerirti le opzioni migliori in base al tuo caso.

Vuoi aprire la P.IVA? Ecco ciò che devi tenere in considerazione.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution