Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Diritti di estrazione del petrolio e possesso di Bitcoin. Due forme di ricchezza a confronto

bitcoin-sp500
1.929 Visualizzazioni |

Scritto da Aaron Roberts

In Texas, l’eredità della proprietà dei diritti minerari è un racconto inciso nelle fondamenta stesse della storia dello Stato. Tramandata di generazione in generazione come un caro cimelio, la proprietà dei diritti minerari è più di una rivendicazione legale: è un emblema culturale, un simbolo di resilienza e un’eredità preziosa. La ricchezza e la prosperità create nel tempo per i proprietari di diritti minerari in Texas attraverso l’estrazione e la produzione di idrocarburi minerali è enorme, ma comporta anche una pesante responsabilità. Tale responsabilità richiede una prospettiva finanziaria lungimirante e un impegno alla gestione etica e ambientale per garantire il benessere delle generazioni future che erediteranno il patrimonio minerario. È risaputo che i nativi texani non dovrebbero mai fare nulla che metta a repentaglio i loro diritti di proprietà. “Non vendere mai i tuoi diritti minerari” è un’espressione comunemente sentita dai nativi del Texas.

Il motivo per cui generazioni di texani hanno mantenuto intatti i loro diritti minerari all’interno delle loro famiglie è che l’economia globale moderna si basa quasi interamente sui benefici dell’estrazione, della raffinazione e della lavorazione di questi minerali del sottosuolo. Quando si possiedono diritti minerari, si possiede la materia prima fondamentale che consente la produzione e la distribuzione di quasi tutti i beni e servizi di cui gode la nostra civiltà. In futuro, la produzione economica mondiale si affiderà anche a Bitcoin per coordinare le grandi transazioni tra produttori e aziende industriali.

Il motivo per cui generazioni di texani hanno mantenuto intatti i loro diritti minerari all’interno delle loro famiglie è che l’economia globale moderna si basa quasi interamente sui benefici dell’estrazione, della raffinazione e della lavorazione di questi minerali del sottosuolo. Quando si possiedono diritti minerari, si possiede la materia prima fondamentale che consente la produzione e la distribuzione di quasi tutti i beni e servizi di cui gode la nostra civiltà. In futuro, la produzione economica mondiale si affiderà anche a Bitcoin per coordinare le grandi transazioni tra produttori e aziende industriali.

DIRITTI MINERARI IN TEXAS

I diritti minerari rappresentano la proprietà dei materiali del sottosuolo e il diritto di vendere, sviluppare e produrre tali materiali. I texani hanno avuto la fortuna di avere il diritto di accedere alle preziose riserve di minerali e idrocarburi situate sotto le loro proprietà per oltre 150 anni. I proprietari di minerali possono rintracciare la proprietà attraverso i registri legali che risalgono alla costituzione del Texas del 1866, costituita per soddisfare i requisiti per rientrare negli Stati Uniti dopo la secessione di cinque anni prima e che stabilì saldamente i diritti minerari di proprietà privata.

È essenziale capire che in Texas i diritti minerari possono essere, e in genere lo sono, separati dai diritti di proprietà della superficie del terreno. Questi due diritti di proprietà distinti sono spesso indicati come proprietà mineraria e proprietà di superficie. Oltre alla possibilità di separare la proprietà mineraria da quella di superficie, la proprietà mineraria può essere suddivisa in quote frazionate di proprietà. In Texas è normale che le proprietà minerarie siano suddivise in piccole quote di proprietà frazionate. Sia che la proprietà mineraria e quella di superficie siano detenute dallo stesso proprietario, sia che siano state separate in passato, secondo la legge del Texas la proprietà mineraria detiene una posizione di supremazia rispetto alla proprietà di superficie. Questa autorità consente al titolare dei diritti minerari di utilizzare la superficie del terreno per esplorare, sviluppare e produrre petrolio e gas sotto la proprietà. Il titolare dei diritti minerari di solito ottiene questo risultato stipulando un contratto (contratto di locazione mineraria) con una società specializzata per esplorare ed estrarre le risorse dalla proprietà in cambio di un pagamento forfettario seguito da pagamenti di royalty continui che derivano dalla vendita delle risorse al mercato.

4 PILASTRI DELLA SOCIETÀ MODERNA

Il tenore di vita della nostra società moderna non sarebbe possibile senza l’uso massiccio e diffuso di combustibili fossili estratti dal sottosuolo. Nel suo libro “Come funziona davvero il mondo“, l’autore Vaclav Smil esplora magistralmente la nostra totale dipendenza dai combustibili fossili per fornire quattro materiali indispensabili su cui si basa la nostra civiltà. Questi materiali fondamentali sono il cemento, l’acciaio, la plastica e l’ammoniaca.

Per produrre questi quattro materiali critici è necessario circa il 17% dell’energia mondiale. La possibilità di utilizzare Internet e tutti i dispositivi connessi dipende in ultima analisi dagli idrocarburi fossili. Le infrastrutture e le tecnologie del mondo moderno sono possibili solo grazie al loro utilizzo e sono l’unico mezzo per fornire cibo a 4 miliardi di persone. Nel suo libro, Smil spiega il ruolo cruciale che ciascuno di questi materiali svolge nel funzionamento della nostra economia globale. La loro produzione si basa pesantemente sui combustibili fossili, senza altri validi sostituti energetici. Smil riferisce che la produzione annuale globale di cemento è di 4,5 miliardi di tonnellate, quella di acciaio di 1,8 miliardi di tonnellate, quella di plastica di quasi 400 milioni di tonnellate e quella di ammoniaca di 180 milioni di tonnellate.

Attualmente non esistono alternative praticabili all’utilizzo di acciaio e cemento per la costruzione delle infrastrutture mondiali. La loro combinazione di resistenza, durata e adattabilità non è paragonabile a nessun altro materiale. La produzione di cemento e acciaio richiede un calore intenso, che attualmente è possibile solo attraverso la combustione di combustibili fossili. La sostituzione delle infrastrutture obsolete dei Paesi sviluppati e la costruzione di nuove infrastrutture nei Paesi sottosviluppati richiederanno la produzione continua di grandi quantità di cemento e acciaio.

L’ammoniaca e le materie plastiche non solo richiedono una grande quantità di energia per la produzione, ma si formano anche utilizzando input derivati da idrocarburi. Il 50% della produzione alimentare mondiale si basa su fertilizzanti a base di ammoniaca, prodotti utilizzando idrogeno proveniente dal gas naturale. Il gas naturale è anche la fonte di energia che fornisce l’alta pressione e le temperature necessarie per il processo.

Oltre il 99% delle materie plastiche deriva dalla raffinazione di idrocarburi fossili. Nessun materiale alternativo offre gli stessi ampi vantaggi di leggerezza, flessibilità, durata e utilità della plastica. Il mondo gode di innumerevoli prodotti che contengono plastica, come parti di automobili ed elettrodomestici, elettronica di consumo, imballaggi alimentari, mobili e attrezzature mediche salvavita presenti negli ospedali. La raffinazione del petrolio fornisce anche elementi critici come adesivi, lubrificanti per motori, detergenti, refrigeranti, inchiostri, prodotti farmaceutici, rivestimenti e tessuti.

Eliminare i combustibili fossili dall’approvvigionamento energetico globale nei prossimi decenni è un obiettivo irrealistico se consideriamo onestamente i dati disponibili. A causa dei nostri limiti fisici e del mondo reale, la transizione verso un’economia decarbonizzata e basata sulle energie rinnovabili rappresenta una sfida quasi insormontabile.

I minerali idrocarburici svolgono un ruolo di primo piano nelle fasi iniziali della produzione moderna su larga scala e il trasporto dei beni finali dipende quasi interamente dai combustibili idrocarburici. Ripercorrendo a ritroso le tappe dei processi produttivi, dalla fase finale dei beni e servizi di consumo fino all’input originario di idrocarburi fossili, si scopre che la proprietà dei diritti minerari nella prima fase della produzione significa una posizione cardine di influenza sul panorama economico. Questa posizione conferisce ai titolari dei diritti minerari l’immenso potere di plasmare e dettare il destino economico di ogni individuo, azienda e nazione. La nostra economia globale si basa sulla discrezionalità dei proprietari dei diritti minerari nel consentire l’utilizzo della loro proprietà.

Così come possedere diritti minerari significa possedere il materiale di base che sostiene il funzionamento dell’intera economia globale, possedere bitcoin oggi significa possedere i diritti minerari dell’economia futura. Un giorno l’economia mondiale funzionerà attraverso lo scambio di bitcoin tra entità produttive. Coloro che possiedono bitcoin possiederanno la garanzia finanziaria che consente all’economia di funzionare e di effettuare transazioni.

BITCOIN E DIRITTI MINERARI

Bitcoin e diritti minerari possono sembrare concetti diversi, ma presentano alcune analogie. Entrambi sono soggetti al concetto di offerta limitata. Nel caso del Bitcoin, a causa della sua scarsità programmata, esisteranno solo 21 milioni di monete. Allo stesso modo, i diritti minerari riguardano il possesso di risorse minerarie scarse che si trovano nel sottosuolo. Sia il Bitcoin che i diritti minerari hanno forme di proprietà, il che significa che entrambi possono essere acquistati, venduti o trasferiti ad altri. Il valore di ciascun bene è determinato dalle dinamiche della domanda e dell’offerta del mercato e ciascuno di essi ha subito significative fluttuazioni di prezzo nel corso del tempo. Sia i diritti minerari che il Bitcoin condividono la caratteristica di essere decentralizzati. Il Bitcoin opera su una rete decentralizzata, senza che una singola entità ne controlli l’emissione o le transazioni. Allo stesso modo, i diritti minerari rappresentano la proprietà di un bene che si trova in tutto il mondo senza un emittente centralizzato. Ogni bene ha anche un costo sostanziale per la sua estrazione e immissione nell’arena dell’attività economica umana. L’estrazione di petrolio e gas dal sottosuolo richiede investimenti significativi di capitale finanziario, lavoro ed energia. Anche la generazione di nuova offerta nella rete Bitcoin richiede un notevole dispendio di energia e investimenti in hardware e infrastrutture fisiche.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution