Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Cos’è il saldo e stralcio? La soluzione per estinguere i tuoi debiti una volta per tutte

In questo articolo parliamo di saldo e stralcio, in particolare andiamo a capire cos'è il saldo e stralcio e perché può essere considerato...
1.018 Visualizzazioni |

In questo articolo parliamo di saldo e stralcio, in particolare andiamo a capire cos’è il saldo e stralcio e perché può essere considerato la soluzione per estinguere i tuoi debiti una volta per tutte.

Avrai certamente già sentito parlare del c.d. “saldo e stralcio”, ma ti sei mai chiesto in cosa effettivamente consista e se tale soluzione può fare al caso tuo?

Per scoprire come risolvere i tuoi problemi di debiti con il saldo e stralcio prenota ora una consulenza. Il mio team di professionisti è pronto ad aiutarti ed è specializzato in questa procedura di cancellazione dei debiti.

Cos’è il saldo e stralcio?

Il Saldo e stralcio altro non è che un accordo transattivo che puoi provare a raggiungere con finanziarie ed istituti di credito, finalizzato a regolare definitivamente i rapporti debito/credito intercorrenti tra due parti, nel caso in cui il cliente non sia riuscito ad adempiere integralmente a regolarmente il pagamento del dovuto.

Tale figura si inquadra pertanto nel disposto di cui all’art. 1304 codice civile.

Tale peculiare tipologia di accordo consente, infatti, di pagare in un’unica soluzione un determinato importo frutto di precedenti trattive intercorse tra le parti, naturalmente inferiore rispetto al complessivo debito effettivamente maturato, in tal modo ottenendo una sorta di “sconto”.

Trattandosi di un vero e proprio accordo di natura privatistica, per pervenirvi è indispensabile il consenso del creditore, che non è certo tenuto ad acconsentirvi.

Proprio per tale ragione, una volta ottenuto il consenso del creditore a concludere un accordo a saldo e stralcio, quello che viene a configurarsi è un nuovo contratto, che sostituisce il precedente rapporto rimasto non totalmente adempiuto.

Ne deriva che, una volta corrisposta la somma oggetto dell’accordo, il creditore non potrà più richiedere le maggiori somme derivanti dall’originario contratto. Diversamente, rimanendo inadempiuto anche l’accordo a saldo e stralcio, il creditore tornerà ad essere libero di intraprendere tutte le iniziative del caso volte al recupero dell’intera precedente maggiore somma.

 L’alternativa al saldo e stralcio consiste di norma in un piano di rientro mensile, oppure in una formula che potremo chiamare “mista” che prevede il pagamento di un importo inziale più cospicuo a titolo di acconto, cui segue il versamento di un ulteriore importo da versarsi però con cadenze mensili.

Il saldo e stralcio è quindi un accordo tra privati, da non confondere assolutamente con il saldo e stralcio delle cartelle dell’Agenzia delle Entrate (per il quale deve esserci una legge specifica che preveda, per un determinato limitato periodo, che tutti i contribuenti debitori possano estinguere i loro debiti di natura erariale alle medesime condizioni valevoli per tutti; ne deriva che – in assenza di una legge appositamente emanata, non è possibile concludere un accordo a saldo e stralcio con il Fisco).

Arrivati a questo punto abbiamo capito cos’è il saldo e stralcio, ora andiamo a analizzare quando è il momento giusto per concludere un accordo a saldo e stralcio.

Quand’è il momento giusto per cercare di concludere questo accordo?

Non c’è un tempo giusto, sei sempre in tempo; purché tu abbia già ricevuto la c.d. lettera di decadenza dal beneficio del termine, ovverosia la lettera con la quale viene comunicato al debitore che non potrà più avvalersi della possibilità di rientrare mensilmente del debito, ma deve pagare tutte le rate scadute ed il capitale a scadere in unica soluzione.

In quanto nuovo contratto tra le parti, ad un accordo può pervenirsi anche dopo che abbiamo ricevuto un decreto ingiuntivo oppure dopo che è stato notificato un pignoramento (chiaro che, in tale ultima ipotesi, le condizioni che si andrebbero a proporre debbono risultare per il creditore migliorative rispetto all’azione esecutive intrapresa).

Momento sicuramente utile per provare di raggiungere un accordo è nei casi in cui il debitore abbia ricevuto un avviso di cessione del credito ad un soggetto terzo, considerato che chi acquista il credito è di norma – ma non sempre – più incline a definire la posizione bonariamente, piuttosto che intraprendere iniziative giudiziarie che potrebbero rivelarsi inutili e costose.

 Arrivati a questo punto, Ti starai sicuramente chiedendo “ma quanto posso risparmiare con un saldo e stralcio”?

La risposta a tale quesito varia a seconda di diverse circostanze, da valutarsi caso per caso.

In estrema sintesi potremo dire che il creditore è sicuramente più incline ad “accontentarsi” di un un importo inferiore rispetto a quanto effettivamente dovuto, allorquando:

  • il debitore è soggetto difficilmente attaccabile (ad esempio, nei casi in cui sia un lavoratore autonomo;
  • il debitore percepisce uno stipendio mensile modesto nell’ambito di un rapporto di lavoro a tempo determinato; 
  • è già trascorso molto tempo da quando è maturato il debito o è stata ricevuta la lettera di decadenza dal beneficio del temine;
  • il debitore è soggetto totalmente o parzialmente incapiente (cioè non dispone di un patrimonio sufficiente a far fronte all’intero debito).

Ne deriva che, al contrario di quanto sopra detto, il creditore sarà molto più riluttante a pervenire ad un accordo, oppure a pervenirvi a condizioni estremamente favorevoli per il debitore, nei casi in cui quest’ultimo sia soggetto c.d. capiente, perché, ad esempio, percepisce un’ottima busta paga (sempre pignorabile nei limiti di 1/5), oppure è proprietario di immobili o altri beni utilmente pignorabili.

In conclusione, il saldo e stralcio può essere la soluzione definitiva al tuo problema di natura bancaria o finanziaria.

Ciò non significa che puoi permetterti a cuor leggero di non pagare, bensì che, in casi di difficoltà sopravvenuta, potresti avere una via d’uscita conveniente e sostenibile.

Per farlo, consigliamo di rivolgerti a professionisti esperti della materia, così da non rischiare di vederti maggiormente esposto nei confronti del creditore o pignorato in tutto o in parte dei tuoi beni.

Per scoprire come risolvere i tuoi problemi di debiti con il saldo e stralcio prenota ora una consulenza. Il mio team di professionisti è pronto ad aiutarti ed è specializzato in questa procedura di cancellazione dei debiti.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution