Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

In un mondo fatto di controlli sui capitali, Bitcoin regna sovrano

cust
2.550 Visualizzazioni |

da Bitcoin Magazine

Potreste aver visto o sentito parlare di persone in Libano che derubano le banche per ottenere indietro i propri soldi. Non sono come Butch Cassidy, stanno solo cercando di prelevare ciò che è loro di diritto.

Il Libano sta affrontando una crisi economica e le banche hanno risposto bloccando i depositanti, di conseguenza diverse di esse sono state rapinate dai loro clienti che stavano solo cercando di riottenere i propri soldi.

Alla fine di giugno 2022, i Paesi del G7 hanno congelato circa $300 miliardi di fondi della banca centrale russa, inclusi $30 miliardi in asset degli oligarchi russi. La banca centrale dell’Etiopia vieta l’utilizzo di valuta estera nel commercio locale e sta abbassando la soglia per il periodo di tempo durante il quale i residenti che ritornano nel Paese possono detenere valuta estera. Taiwan sta affrontando significativi deflussi di capitali e sta valutando l’idea di controlli sui cambi se la tendenza peggiorerà. Le banche locali della Mongolia stanno limitando la quantità di dollari che i loro clienti possono acquistare a $300 al giorno a causa delle loro riserve di valuta estera in calo del 40%. I cittadini russi si riversano nelle banche per ritirare i propri fondi e il tempo di attesa è di due o tre giorni.

Allo stesso modo la sorveglianza e la censura finanziaria continuano ad avanzare. Anche trasferire denaro all’interno degli Stati Uniti ha i suoi rischi. PayPal ha ampliato la sua “Linea di politica sull’utilizzo accettabile” minacciando gli utenti con multe fino a $2.500 in caso di una sua violazione. La società non è estranea al congelamento dei fondi dei clienti: nel gennaio 2022 tre utenti hanno intentato una causa a livello federale per essere stati esclusi dai propri account senza motivo. Più di recente la società di pagamenti ha chiuso i conti della Free Speech Union con sede nel Regno Unito (Nota dell’autore: PayPal ha rapidamente invertito la rotta quando è diventato chiaro che molti utenti stavano chiudendo i propri conti in risposta a questa nuova linea di politica.)

Penso che abbiate capito l’antifona.

CONTROLLI E FUGA DI CAPITALI

Le persone troveranno sempre il modo di proteggere la propria ricchezza.

È noto che ci sono alcuni Paesi che hanno norme fiscali e in materia di privacy più favorevoli per quanto riguarda il settore bancario. Con la pubblicazione dei Panama Paper e dei Pandora Paper, le finanze degli attuali ed ex-leader mondiali e di più di 100 altri politici sono state rese pubbliche, dimostrando che le élite hanno modi per depositare i propri soldi in conti offshore e società di comodo, mentre le persone comuni sono evirate dai loro conti bancari.

La realtà dei controlli sui capitali sta diventando sempre più evidente man mano che le tensioni globali si surriscaldano. Quando la Russia ha invaso l’Ucraina, si raccontava che la moglie di un ricco politico venne sorpresa a fuggire dal Paese con valigie piene di dollari ed euro. Ho già elencato numerosi esempi di Paesi che hanno stretto i vincoli monetari ai propri cittadini. È solo questione di tempo prima che le persone riconoscano che Bitcoin è la soluzione alle restrizioni monetarie e al controllo totale.

BITCOIN NON CONOSCE CONFINI

Secondo Western Union, possono essere necessarie dalle 24 ore ai cinque giorni per inviare denaro a livello internazionale. Dal sito web dello SWIFT: “Esistono diverse ragioni per cui i pagamenti transfrontalieri possono essere ritardati o bloccati. In primo luogo, non tutti i saldi dei conti possono essere aggiornati al di fuori degli orari di funzionamento dei sistemi di regolamento locali. Possono verificarsi ritardi anche se è necessario effettuare controlli di conformità, soprattutto quando un pagamento passa attraverso Paesi e giurisdizioni diversi”.

Analizziamo questa dichiarazione e confrontiamola con Bitcoin.

“In primo luogo, non tutti i saldi dei conti possono essere aggiornati al di fuori degli orari di funzionamento dei sistemi di regolamento locali”. Bitcoin funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno. Funziona quasi ininterrottamente da oltre 5.000 giorni. È possibile e comune che gli utenti inviino denaro al di fuori degli orari lavorativi tipici, nei fine settimana e nei giorni festivi. Bitcoin regola le transazioni con definitività quasi ogni 10 minuti.

“Possono verificarsi ritardi anche se è necessario effettuare controlli di conformità, soprattutto quando un pagamento passa attraverso paesi e giurisdizioni diversi”. Bitcoin non ha bisogno di controlli di conformità. I nodi verificano se la transazione segue le regole del protocollo, assicurando che i bitcoin provengano da un output di transazione valido non speso e che non venga speso due volte. Non ci sono governi, autorità, persone armate, banche, o terze parti tenute a completare il pagamento. Ci sono solo i miner, i quali vengono ricompensati in bitcoin per la spesa energetica e per aver incluso transazioni valide nei blocchi.

Non c’è nulla che vi impedisca d’inviare bitcoin a chiunque altro in qualsiasi parte del mondo, indipendentemente dal suo Paese, nazionalità, razza, religione, età, o se sia o meno su un elenco di sanzioni. Bitcoin non sa nulla dei suoi utenti e non conosce confini.

Bitcoin vive ovunque e da nessuna parte; il registro di tutte le transazioni è archiviato in modo distribuito su computer chiamati nodi che eseguono il software Bitcoin. Se qualcuno vuole sfuggire ai controlli sui capitali, o a un’oppressione di qualsiasi tipo, può lasciare quel Paese e accedere comunque a tutti i suoi bitcoin ricordando la frase seed e recuperando i fondi quando arriverà in un luogo sicuro.

Lasciare il proprio Paese a causa di controlli sui capitali, oppressione, o guerra è un esempio estremo e un caso d’uso estremamente utile anche se drastico, ma anche la capacità di viaggiare con una quantità significativa di fondi è un caso d’uso impressionante. Un utente anonimo su Reddit afferma di essere uscito da un Paese con $1 milione in bitcoin portando il cosiddetto seed con sé durante il volo.

Senza entrare ulteriormente nelle implicazioni della possibilità di fuggire da un Paese con tutto il proprio patrimonio netto in tasca (o in mente), ci sono altri grossi problemi che Bitcoin ha risolto, vale a dire la capacità di pagare rapidamente qualcuno da un’altra parte del mondo.

Non è ancora possibile comprendere appieno l’impatto di Bitcoin sull’ecosistema dei pagamenti transfrontalieri.

Potreste acquistare dello zafferano dall’Afghanistan con un bonifico bancario di una settimana, oppure potreste semplicemente ordinarne un po’ dal commerciante locale e pagarlo direttamente in bitcoin.

Avete bisogno di un lavoro di progettazione per la vostra azienda? Potete assumere un grafico da mezzo mondo e lui potrà ricevere i soldi per il suo lavoro in circa 10 minuti.

Sono riuscito a inviare una piccola quantità di bitcoin a uno sconosciuto in Africa e loro hanno ricevuto i soldi quasi istantaneamente.

Questi tipi di transazioni peer-to-peer sono esattamente ciò per cui Bitcoin è stato progettato per facilitare. Il fatto che chiunque possa optare per il commercio diretto con chiunque altro, in qualsiasi parte del mondo, è un importante passo avanti che avrà conseguenze di vasta portata che adesso non siamo neanche lontanamente in grado di comprendere. Come ha affermato Lyn Alden in A Look At The Lightning Network: “Quando l’iPhone è stato introdotto nel 2007, poche persone pensavano: ‘Wow, potrebbe davvero sconvolgere il settore dei taxi tra dieci anni’”.

La capacità di Bitcoin d’inviare valore in modo semplice, rapido e senza fiducia in terze parti, pur mantenendo i diritti di proprietà nonostante la tirannia, avrà implicazioni che poche persone ancora possono comprendere.

Esse troveranno sempre un modo per proteggere la propria ricchezza; è inevitabile che infine giungano alla conclusione che Bitcoin è la migliore opzione per farlo.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution