Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Il primo ministro indiano arriva negli Stati Uniti

230619074733-modi-and-biden-bali-2022-file
130 Visualizzazioni |

Il primo ministro indiano, Narendra Modi, è stato in visita negli Stati Uniti. In India, questo evento viene annunciato come l’evento del secolo.

Qualche settimana prima, Frederic Neumann, Chief Asia Economist di HSBC, ha espresso la sua euforia per l’India. Era talmente euforico che non riusciva a trovare le parole per descrivere la magia che vede compiersi:

Fareed Zakaria definisce l’India la grande economia in più rapida crescita e trova rivoluzionario il suo sistema di identificazione nazionale.

Attribuisce a Mukesh Ambani, uno degli imprenditori indiani, il merito di aver portato Internet a una vasta parte della popolazione. “Oggi l’India utilizza più dati di Cina e Stati Uniti messi insieme“.

Der Spiegel, una rivista tedesca, ha pubblicato una vignetta, sull’India che supera la Cina per popolazione, tutto ciò mentre l’ambasciatore tedesco in India, il dott. Philipp Ackermann, ha affermato che alcuni sistemi metropolitani indiani sono migliori di quelli tedeschi:

Apple ha appena aperto il suo primo negozio in India e la CNN ha iniziato  ad adulare l’India.

Anche Bill Gates si è congratulato con Modi per il suo centesimo monologo: Modi non rilascia interviste né accetta domande dai giornalisti.

Modi è sbarcato settimana scorsa negli Stati Uniti. Tra gli altri, ha incontrato Elon Musk, che trova l’India il paese più eccitante del pianeta ma non ha tempo per visitarlo fino al prossimo anno:

Facciamo un esame della realtà indiana

Lo stato indiano del  Manipur è in fiamme , centinaia di persone sono morte in quello che è un genocidio in corso. Durante il governo di Modi, c’è stato un massiccio aumento della  violenza religiosa e contro le minoranze  e una conseguente polarizzazione in tutto il paese. La criminalità è in aumento ovunque.

Un  incidente ferroviario  ha recentemente ucciso centinaia di persone, nonostante  un paio di persone siano state trovate vive  all’obitorio.

La società sembra essere spaccata in due, la povertà e la disoccupazione  stanno rapidamente peggiorando.

L’India è al di sotto del Pakistan e dell’Afghanistan per quanto riguarda la libertà di stampa. In questi giorni ci si ritrova in carcere e accusati di tradimento per  aver twittato contro Modi .

Una vasta fetta della cosiddetta classe media indiana colta è arrivata a credere che gli Stati Uniti non sarebbero durati un giorno senza gli amministratori delegati indiani e i lavoratori high-tech.

Tuttavia, non è raro che una persona della classe media indiana affermi che l’India ha una migliore qualità della vita rispetto agli Stati Uniti. Questi però non sono a conoscenza del fatto che esiste una schiera flotta di servi e cameriere, ognuna delle quali guadagna $ 50 al mese, senza ferie o benefici medici.

Sono sempre di più gli  indiani che cercano rifugio  in Occidente.

Per un decennio, a Modi è stato vietato di entrare negli Stati Uniti per un programma anti-musulmano che aveva attuato il suo governo in Gujarat.

A quei tempi, per una questione di moralità, gli Stati Uniti non lo volevano, ma i tempi sono cambiati, ora lo accolgono.

Ci si potrebbe chiedere se esista una connessione tra questo improvviso aumento di servilismo vergognoso nei confronti dell’India da parte dei governi occidentali, dei media occidentali e delle grandi società.

Forse è più facile capire le motivazioni di Apple e Gates, l’India è una delle nazioni più povere. Tra la minoranza che può permettersi iPhone, nessuna zia indiana degna di questo nome vorrà restare a comprare in India e confesserà indirettamente che non va a Londra per lo shopping del fine settimana.

Forse, Apple vuole mostrare agli analisti di Wall Street che c’è ancora crescita per le azioni Apple. Gates invece ama l’India per la riverenza che riceve dalle ONG che ricevono i suoi soldi.

Nonostante gli indiani rappresentino solo l’1% della popolazione degli Stati Uniti, in stati fortemente contesi, come il New Jersey e la California essi hanno un voto decisivo, dato che rappresentano la comunità più redditizia negli Stati Uniti, loro e le loro lobby hanno un peso sociale ed economico fuori misura.

Il secondo elemento è legato ai guerrafondai Occidentali che vogliono posizionare l’India contro la Cina invitandola ad aderire alla  NATO Plus. Ciò sarebbe disastroso sia per gli Stati Uniti che per l’India.

Modi ha un ego meschino e può essere facilmente influenzato, tuttavia va ricordato che gli indiani non sono guerrieri. Non hanno quasi alcuna esperienza di combattimento nelle guerre. Nella guerra del 1962, la Cina riuscì sottrarre ciò che era sotto il controllo indiano senza troppa resistenza.

In tal senso negli ultimi anni, la Cina ha umiliato più volte l’India,  violando le sue aree controllate  e creandovi persino villaggi, ma parte fare discorsi coraggiosi, Modi non fa nulla, sa che non può.

Nel 1962, l’economia cinese era peggiore di quella indiana dato che stava attraversando un’orrenda Rivoluzione Culturale. Oggi l’economia cinese è il 550% di quella indiana. In una guerra con la Cina, l’India se la caverà peggio che nel 1962.

Non solo una guerra con la Cina sarebbe un suicidio per l’India, ma l’India ha un disperato bisogno della Cina.

Scritto da Jayant Bhandari tramite LewRockwell.com,

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution