Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Il Giappone verso un’era di “migrazione di massa”

a0002487_main
1.430 Visualizzazioni |

Di Paul Joseph Watson

Il Giappone sembra passare da una società omogenea ad abbracciare la “diversità e l’inclusività”, inaugurando “un’era di immigrazione straniera di massa”.

Si tratta di un cambiamento radicale per un Paese che fino a poco tempo fa era ancora al 97,5% di etnia giapponese, secondo il World Factbook della CIA.

Un rapporto di Bloomberg spiega come il rapido calo delle nascite, l’invecchiamento della società e la cronica carenza di manodopera stiano alimentando l’importazione di milioni di stranieri che “stanno cambiando il volto del Giappone”.

Il numero di lavoratori stranieri in Giappone ha superato i 2 milioni, con un aumento del 12,4% rispetto al 2022. Il Paese dell’Asia orientale ha bisogno di almeno 647.000 immigrati in età lavorativa all’anno per far fronte alla carenza di 11 milioni di lavoratori entro il 2040.

“Il Giappone sta entrando in un’era di immigrazione straniera di massa”, ha dichiarato Junji Ikeda, presidente di Saikaikyo, un’agenzia con sede a Hiroshima che si occupa di reperire e supervisionare i lavoratori stranieri. “Gli aggiustamenti incrementali non saranno sufficienti”, ha aggiunto.

Solo nell’ambito di un programma, 820.000 migranti saranno ammessi a lavorare nei settori dei trasporti e della logistica, raddoppiando il numero precedentemente concordato, al fine di “compiere sforzi per realizzare una società inclusiva”, secondo il Segretario di Gabinetto Yoshimasa Hayashi.

Mentre il processo viene attuato con i “visti per lavoratori qualificati”, i ruoli effettivi che gli immigrati ricopriranno includono tassisti, autisti di autobus e operai.

Anche l’industria dei servizi sarà sempre più popolata da immigrati stranieri, che potranno poi portare con sé le proprie famiglie per rimanere in Giappone a tempo indeterminato.

L’Economist riporta che uno “sguardo al futuro del Giappone” sembra che i minimarket siano occupati per la maggior parte da immigrati, evidenziando “l’importanza dell’immigrazione”.

L’agenzia di stampa cita un negozio 7-Eleven nel centro di Tokyo dove “tutto il personale è birmano”.

“Gearoid Reidy, in un articolo pubblicato sul Japan Times, stima che il numero di lavoratori stranieri sia più che raddoppiato nell’ultimo decennio, mentre la comunità straniera più ampia, che comprende bambini e studenti, è aumentata del 50%”, riporta lo Spectator.

“Reidy prevede un momento in cui più del 10% della popolazione giapponese sarà di origine straniera, ponendo la nazione, notoriamente omogenea ed esclusiva, al pari di Regno Unito, Stati Uniti e Francia”.

Alla fine dello scorso anno, il governo ha annunciato che la criminalità è aumentata per la prima volta in 20 anni, una situazione con cui i giapponesi potrebbero familiarizzare nei prossimi anni.

Un servizio della BBC News sul precedente rifiuto del Giappone di adottare l’immigrazione di massa ha sottolineato come il Paese fosse “bloccato nel passato”, caratterizzato come “un Paese pacifico e prospero, con la più lunga aspettativa di vita al mondo, il più basso tasso di omicidi e pochi conflitti politici”.

A quanto pare, i prezzi accessibili degli immobili, il “rifiuto dell’immigrazione e il mantenimento del patriarcato” e il fatto che “il Giappone si senta ancora come il Giappone, e non come una riproduzione dell’America”, significa essere “bloccati nel passato”.

Tuttavia, pur importando un gran numero di lavoratori, il Giappone sembra ancora intenzionato a limitare i cittadini stranieri che dichiarano di essere richiedenti asilo.

Un nuovo sistema, a partire da giugno, darà al governo il potere di espellere gli stranieri che si sono visti respingere più volte la richiesta di asilo.

Di Paul Joseph Watson

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution