Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

FDA: La carne coltivata in laboratorio diventa realtà

Screenshot 2023-12-11 alle 12.10.58

Scritto da Patricia Tolson tramite The Epoch Times (il corsivo è nostro),

Nel tentativo di proteggere la propria industria agricola, la propria economia e la salute dei propri cittadini, l’Italia è recentemente diventata il primo paese a vietare ufficialmente la carne coltivata.

La carne coltivata, nota anche come carne coltivata in laboratorio, viene creata in laboratorio attraverso un processo in cinque fasi in cui le cellule staminali di un animale vengono replicate e coltivate in una serie di bioreattori prima di essere miscelate con additivi per creare una consistenza più realistica. Secondo la società di consulenza McKinsey & Company, le cellule della carne vengono quindi drenate in una centrifuga, formate e confezionate per la distribuzione .

In un post su Facebook del 16 novembre ,  il ministro italiano dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida ha dichiarato: “ A difesa della salute, del sistema produttivo italiano, di migliaia di posti di lavoro, della nostra cultura e tradizione, con la legge approvata oggi, l’Italia è la prima nazione nel mondo per essere al sicuro dai rischi sociali ed economici degli alimenti sintetici “.

Il disegno di legge è stato approvato dal Senato italiano con un voto di 159-53 ed è stato sostenuto dai gruppi agricoli del paese, che hanno lavorato per proteggere l’industria italiana di lavorazione della carne da 10,1 miliardi di dollari.

Gli sforzi negli Stati Uniti per bloccare la carne coltivata in laboratorio o per garantire che i consumatori sappiano cosa stanno acquistando includono una legge del 2018 nel Missouri che vieta che gli alimenti a base vegetale e coltivati ​​in laboratorio siano etichettati come “carne”.

Il 13 novembre, il rappresentante dello stato della Florida Tyler Sirois ha presentato un disegno di legge che mira a vietare la “produzione, vendita, detenzione o distribuzione di carne coltivata” nello stato.

” L’agricoltura e l’allevamento sono industrie incredibilmente importanti per la Florida “, ha detto il deputato repubblicano a Politico.

Se il disegno di legge, HB 435 , diventasse legge, ristoranti e negozi in violazione potrebbero essere multati fino a 5.000 dollari, e produttori, trasformatori, confezionatori o distributori che etichettano erroneamente il cibo potrebbero essere multati fino a 10.000 dollari per violazione.

Wilton Simpson, commissario del Dipartimento dell’Agricoltura e dei Servizi ai Consumatori della Florida, è pienamente d’accordo con l’impegno di Sirois.

” Senza questa normativa, la carne prodotta in laboratorio non testata, potenzialmente pericolosa e quasi non regolamentata potrebbe essere resa disponibile in Florida “, ha detto Simpson in una dichiarazione a The Epoch Times.

“Una delle mie principali responsabilità è garantire la sicurezza e la salubrità del nostro approvvigionamento alimentare e proteggere i consumatori della Florida, e questa proposta fa proprio questo.”

Il 22 novembre, la misura è stata trasferita al sottocomitato Agricoltura, Conservazione e Resilienza.

Mercato della carne coltivata

Finora, solo due paesi – Stati Uniti e Singapore – hanno approvato la carne coltivata per il consumo umano.

Research and Markets prevede che il mercato globale della carne coltivata in laboratorio raggiungerà quasi i 2 miliardi di dollari entro il 2035. Elenca 16 aziende produttrici di carne coltivata, cinque delle quali hanno sede negli Stati Uniti, tre in Israele, due nei Paesi Bassi, due a Singapore, e uno rispettivamente in Cina, India, Regno Unito e Svizzera.

” Nel 2025, si prevede che il segmento delle crocchette rappresenterà la quota maggiore del mercato della carne coltivata in laboratorio “, afferma Research and Markets nella sua analisi di gennaio.

“L’ampia quota di mercato di questo segmento è attribuita alla crescente adozione di stili di vita in movimento, alla crescente domanda di prodotti snack e alla crescente domanda di prodotti surgelati.”

Tuttavia, secondo l’azienda, si prevede che gli hamburger coltivati ​​in laboratorio registreranno il tasso di crescita annuale composto più elevato dal 2025 al 2035.

Nel novembre 2022, la Food and Drug Administration (FDA) ha annunciato di aver “completato la sua prima consultazione pre-commercializzazione per un alimento umano ottenuto da cellule animali in coltura”.

Il 21 giugno, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha concesso la sua prima approvazione alla produzione di carne coltivata in cellule a due aziende statunitensi, Good Meat e Upside Food.

Good Meat, il marchio di carne coltivata dell’azienda di tecnologia alimentare Eat Just, Inc., ha stabilimenti di produzione negli Stati Uniti e a Singapore.

Secondo l’azienda, l’approvazione dell’USDA consente la produzione e la vendita del suo primo prodotto a base di pollo allevato in laboratorio negli Stati Uniti. Quattro mesi prima, l’azienda aveva ricevuto la lettera “No Questions” dalla FDA, il che significava che aveva superato una revisione sulla sicurezza alimentare.

“Il nostro primo prodotto è il pollo coltivato, preparato e servito in molteplici formati, la cui vendita è stata approvata a Singapore nel 2020 e negli Stati Uniti nel 2023”, afferma l’azienda sul suo sito web .

“Stiamo lavorando anche su altri tipi di carne, inclusa la carne bovina coltivata utilizzando cellule di bovini allevati al pascolo in California e Wagyu della fattoria Toriyama in Giappone.”

Il ristorante China Chilcano con sede a Washington ha aggiunto un piatto a base di pollo coltivato al suo menu a luglio.

I principali investitori in Good Meat sono UBS O’Connor, una società di gestione di hedge fund all’interno di UBS Asset Management, e le società di venture capital Graphene Ventures e K3 Ventures con sede a Singapore.

Bill Gates è stato uno dei principali investitori in Upside Foods sin dal suo lancio nel 2017.

Upside Foods ha affermato che l’approvazione dell’USDA autorizza l’azienda a produrre e vendere il suo pollo coltivato. L’azienda afferma che sono necessarie circa tre settimane per produrre il filetto di pollo.

“Per non impantanarci nella semantica, ma non possiamo esagerare: stiamo facendo carne!” afferma l’azienda sul suo sito web.

” La carne coltivata è una categoria di prodotti completamente nuova, quindi comprendiamo che c’è molta confusione su cosa sia e cosa non sia . Per prima cosa, la carne coltivata non è vegana o vegetariana.”

Secondo l’azienda, il pollo coltivato in cellule è composto da “oltre il 99% di cellule di pollo”.

La FDA ha approvato che Upside Foods realizzi i suoi prodotti nel novembre 2022, sulla base di un’autovalutazione da parte di Upside dei suoi processi e delle pratiche di gestione del rischio.

Leggi di più qui…

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution