Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Devastazione di quarta generazione: l’Occidente è stato preso di mira in una guerra mentale globalista codarda

Screenshot 2023-12-02 alle 12.16.09
2.170 Visualizzazioni |

Scritto da Brandon Smith tramite Alt-Market.us,

Quando ho incontrato per la prima volta il concetto di guerra di quarta generazione, circa 20 anni fa, stavo studiando le basi della propaganda e come funziona. Sebbene la questione centrale sia profondamente inquietante a diversi livelli, l’ho trovata anche affascinante: i modi in cui i governi e le élite hanno cercato di controllare le masse cercando allo stesso tempo di evitare il confronto diretto quando possibile.

Con l’avvento di popolazioni civili e famiglie dotate di armi, i gruppi elitari si sono resi conto (dopo la Rivoluzione Americana) che dominare il pubblico con la forza militare non era più una cosa sicura. Dovettero impegnarsi in un nuovo tipo di guerra utilizzando attacchi psicologici fino a indebolire e disarmare la popolazione. Il nuovo sistema di oppressione riguardava la coercizione mentale; cioè far credere alla gente che l’ideale autoritario è inevitabile.

Una parte di questa strategia prevede l’utilizzo della leva economica per l’ingegneria sociale. Cento anni fa si trattava più che altro di creare una serie infinita di meccanismi di debito e di controllare l’emissione di valute da parte delle banche. Oggi, le élite aziendali si stanno espandendo: vogliono cambiare la natura stessa del denaro attraverso le valute digitali delle banche centrali (CBDC). Per estensione, stanno anche cercando di influenzare il comportamento pubblico collegando l’ideologia della “giustizia sociale” alla partecipazione economica attraverso i criteri ESG.

In altre parole, se vuoi avere accesso al credito o al denaro e avere la capacità di competere nel nuovo mercato “inclusivo”, dovrai inchinarti alla nuova religione. Se rifiuti, il tuo accesso al commercio potrebbe essere bloccato completamente e tu e la tua famiglia potreste morire di fame.

Un fattore più importante nella guerra mentale, tuttavia, è lo spostamento della Finestra di Overton, che trasforma i pilastri culturali in cattivi esempi culturali. Ciò viene realizzato attraverso la creazione della religione della decostruzione, o quello che a volte chiamiamo il “Culto di Woke”.

Nominare qualsiasi valore o principio culturale che definisce il mondo occidentale, come la meritocrazia, l’indipendenza, la fiducia in se stessi, la forza mentale, la libertà (con responsabilità), l’eredità attraverso il duro lavoro e la famiglia, la protezione dei bambini dalle perversioni, la disciplina sull’edonismo, la logica e la ragione sul fanatismo, conservazione del patrimonio e della storia e per molte persone sui principi del dovere cristiano. Questi sono tutti pilastri della nostra società che il culto del risveglio cerca di distruggere. In ogni modo si tratta di una guerra psicologica contro l’Occidente, il tutto finanziato attraverso miliardi di dollari in sovvenzioni da parte di think tank globalisti come la Ford Foundation, la Rockefeller Foundation e la Open Society Foundation.

I globalisti considerano la manipolazione pubblica e l’ingegneria sociale come un loro diritto di nascita. Pensano che sia il loro destino che quello dell’umanità in qualche modo decadrebbe e si autodistruggerebbe senza la loro influenza.

Come affermò una volta il famoso propagandista Edward Bernays:

“ La manipolazione consapevole e intelligente delle abitudini e delle opinioni organizzate delle masse è un elemento importante nella società democratica. Coloro che manipolano questo meccanismo invisibile della società costituiscono un governo invisibile che è il vero potere dominante del nostro Paese… Siamo governati, le nostre menti sono modellate, i nostri gusti formati, le nostre idee suggerite, in gran parte da uomini di cui non abbiamo mai sentito parlare…

…In quasi ogni atto della nostra vita quotidiana, sia nella sfera della politica che degli affari, nella nostra condotta sociale o nel nostro pensiero etico, siamo dominati da un numero relativamente piccolo di persone…che comprendono i processi mentali e i modelli sociali delle masse. Sono loro che tirano i fili che controllano la mente del pubblico”.

Per uomini come Bernays lo scopo delle operazioni psicologiche era più quello di mantenere un certo status quo, con gli intermediari del potere dell’establishment saldamente al comando ma protetti il ​​più possibile dalla vista (e dalla rabbia) del pubblico. La metodologia del “governo ombra” fu costruita nell’era di Bernays. Tuttavia, quella che era iniziata come una tattica per tenere la popolazione all’oscuro è ora diventata una strategia per dichiararle guerra. La 4° Generazione Warfare è nata dal fango della gestione della percezione pubblica.

Potresti chiederti, però, come veniamo attaccati senza soldati, armi da fuoco, bombe, carri armati o droni? Non ti sembra un po’ paranoico?

In un documento interno dell’esercito americano intitolato  “From Psyop To Mindwar”, il valore militare del sabotaggio attraverso i metodi di quarta generazione è descritto in dettaglio. Il trattato delinea l’idea di rendere schiava una popolazione bersaglio minando le sue strutture centrali attraverso la guerra psicologica. Il documento fu scritto nel 1980 dal tenente colonnello Michael Aquino, un devoto satanista, e dal colonnello Paul Vallely, che in seguito sarebbe diventato generale.

La teoria di Aquino era essenzialmente che l’esercito americano sottoutilizzava le operazioni psicologiche come sfondo per le operazioni cinetiche. Sosteneva che le operazioni psicologiche potrebbero essere utilizzate come arma in prima linea per distruggere una nazione nemica (o controllare una popolazione nazionale) senza l’utilizzo delle munizioni standard. Come suggerisce Aquino in una prefazione del 2003 a Mindwar:

“ Essenzialmente devi sopraffare il tuo nemico con le argomentazioni. Prendi il controllo di tutti i mezzi con cui il suo governo e la sua popolazione elaborano le informazioni per prendere una decisione, e lo aggiusti in modo che quelle menti siano prese come desideri. Tutti sono felici, nessuno viene ferito o ucciso e nulla viene distrutto”.

La finta benevolenza dietro questa idea è inquietante. Che ci crediate o no, questo è stato il tentativo di Aquino di “ammorbidire” la percezione del documento da parte del pubblico. Si è lamentato della denuncia di Mindwar tra i “circoli della cospirazione” e ha trascorso decenni cercando di minimizzare il ruolo dell’occultismo nelle alte sfere dell’esercito e del governo. Secondo il satanista è stato tutto un “grosso malinteso”.

Mindwar tenta di disconnettersi dalla reputazione oscura e sporca degli sforzi di propaganda tra i nazisti e i comunisti. La propaganda è comunemente, e giustamente, associata alla menzogna. Aquino ammette che le nuove operazioni psicologiche saranno usate contro gli americani, non solo contro i nemici stranieri, ma questa volta sostiene che useranno “la verità” per manipolare le masse. E chi può dettare qual è la verità? Beh, fanatici satanisti come Aquino, ovviamente.

L’ipocrisia di Mindwar è evidente nella sua premessa di fondo: che l’establishment farà sempre propaganda usando la verità, perché ciò che è una bugia oggi può diventare verità domani. Come nota Aquino:

“ A differenza di PSYOP, MindWar non ha nulla a che fare con l’inganno e nemmeno con la verità “selezionata” – e quindi fuorviante. Piuttosto afferma tutta una verità che, se non esiste ora, sarà costretta ad esistere per volontà degli Stati Uniti”.

Mindwar come documento è esso stesso un pezzo di propaganda che non può fare a meno di distorcere la realtà per giustificare la visione di uomini che cercano il potere sopra ogni altra cosa. Vi invito a leggere il documento (link sopra); quasi ogni concetto in esso descritto viene oggi utilizzato contro il popolo occidentale. Le argomentazioni distorte avanzate in Mindwar sono le stesse identiche argomentazioni utilizzate dai governi attuali per giustificare la propaganda di stato e la censura di massa delle opinioni opposte come essenziali per la sicurezza e il bene comune.

Per non parlare del fatto che il movimento del risveglio è inquietantemente simile nei suoi ideali e obiettivi alle religioni narcisistiche del satanismo e del luciferianesimo che Aquino adora. Sono sicuro che sia una pura coincidenza…

La ragione per cui i conservatori e i sostenitori della libertà si sono trovati in tale svantaggio nel mezzo di questa “guerra mentale” fino a poco tempo fa è perché abbiamo un VECCHIO modo di vedere la guerra che presuppone una lotta leale. Ci puntano le pistole e cercano di controllarci, noi puntiamo le nostre pistole contro di loro e diciamo no, grazie. Ma non tutte le guerre sono progettate per distruggere direttamente le persone, e alcune guerre vengono combattute in modo codardo per evitare lo scontro diretto.

I sostenitori della guerra mentale sostengono che le tattiche sono simili ai metodi di guerriglia. Direi che sono molto più strettamente legati ai metodi terroristici e sì, c’è una differenza.

I globalisti sanno che una volta iniziata la sparatoria perdono la capacità di gestire l’esito e potrebbero diventare bersagli. Lo scopo delle psyop è terrorizzare una popolazione inducendola a non reagire affatto, oppure sostenere il sentimento popolare attraverso le bugie e rendere ogni potenziale ribellione il più marginale possibile. Quindi la ragione del finanziamento ha risvegliato l’attivismo e indottrinato la gioventù occidentale. Nell’arco di una generazione o due, pensano di poter sostituire l’Occidente demonizzandolo nella mente dei bambini di oggi. Potrebbero non doverci mai combattere.

La conflagrazione va sicuramente oltre la “sinistra contro destra” – I globalisti e le loro istituzioni sono la radice della malattia che la nostra civiltà deve affrontare, e finché quel cancro non sarà eliminato non conosceremo mai la pace, indipendentemente da quale parte dello spettro politico provenga.

Detto questo, è pigro suggerire che questo conflitto sia semplicemente un prodotto del falso paradigma sinistra/destra. La sinistra è davvero un esercito di mafie pienamente utilizzato dai globalisti e al servizio dei loro interessi. Per arrivare alle élite finanziarie, probabilmente dovremo passare attraverso la sinistra. O rimuovendoli con la forza dalle posizioni di influenza sulla prossima generazione (che è ciò che alcuni stati conservatori stanno finalmente facendo), o espellendoli completamente da uno stato o da un paese. In guerra, le persone che cercano di distruggere la libertà non meritano più i benefici della libertà.

La chiave per comprendere la situazione è accettare che una guerra è alle porte. Woke è un’operazione psicologica ideata dai globalisti e attualmente sta lottando per diventare l’unico sistema di pensiero: un sistema di pensiero moralmente relativista. Per avere successo si basa su una circostanza specifica: l’idea che gli uomini occidentali non assumeranno una posizione combattiva di fronte all’attacco psicologico. Finché continueremo a vedere la guerra solo come un combattimento con le armi, rimarremo docili di fronte a un bombardamento culturale più avanzato.

Affinché la guerra di quarta generazione prevalga, la popolazione bersaglio deve seguire un certo insieme di regole mentre l’altra parte opera senza regole. Deve essere loro consentito di perseguire la distruzione totale contro il nemico mentre l’altra parte viene ammonita di fare qualsiasi cosa anche lontanamente difensiva, incluso parlare apertamente. Ma cosa succede quando i patrioti smettono di preoccuparsi di essere ammoniti? Cosa succede quando l’ottica non è più rilevante? Cosa succede quando l’obiettivo passa dal vincere in politica o nelle sale del discorso pubblico al vincere l’attuale conflagrazione di fronte a noi?

Quando ciò accadrà, tutto in America e nel mondo occidentale cambierà. Nel bene e nel male dipenderà davvero da chi rimarrà a ricostruire una volta che il fumo si sarà diradato.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution