Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

L’informatore militare afferma che gli Stati Uniti hanno recuperato “piloti morti” da velivoli di “origine non umana” e che le potenze mondiali sono coinvolte in un programma UFO militare

Schermata 2023-06-07 alle 10.25.21
227 Visualizzazioni |

L’ex ufficiale dell’intelligence che afferma che il governo degli Stati Uniti ha recuperato diversi UFO di “origine non umana”  ha anche affermato che i piloti morti sono stati recuperati dai relitti.

David Charles Grusch, un veterano dell’Air Force ed ex membro della National Geospatial Intelligence Agency, ha affermato che gli Stati Uniti e altre nazioni sono impegnate in una corsa agli armamenti top-secret per il “reverse engineering” della tecnologia aliena . 

Grusch, 36 anni, ha affermato che oltre a recuperare velivoli extraterrestri intatti da decenni, il governo degli Stati Uniti ha anche recuperato i resti di piloti alieni.

«Naturalmente, quando recuperi qualcosa che è atterrato o si è schiantato. A volte incontri piloti morti e che tu ci creda o no, per quanto fantastico possa sembrare, è vero’, ha detto a NewsNation . 

Grusch è un ex membro della Task Force UAP (Unidentified Aerial Phenomena) del Pentagono, incaricata di indagare sugli UFO e da allora si è riorganizzata nell’All-Domain Anomaly Resolution Office (AARO), per includere indagini su oggetti che operano sott’acqua.

Citando le dichiarazioni dei testimoni di numerosi ufficiali dell’intelligence attuali ed ex, Grusch afferma che le informazioni chiave sui velivoli non umani recuperati sono state nascoste alla Task Force UAP durante il suo mandato. 

‘La gente ha iniziato a confidarsi con me. Ho molti alti ufficiali dell’intelligence che sono venuti da me, molti dei quali conoscevo già da inizio carriera, che mi hanno confidato che facevano parte di un programma.’ 

Dice di aver appreso di un programma segreto statunitense che tentava di decodificare la tecnologia aliena, che non è stato rivelato ai membri della task force.

“Questi stanno recuperando veicoli tecnici di origine non umana, chiamateli veicoli spaziali se volete, veicoli di origine esotica non umana che sono atterrati o si sono schiantati”, ha detto Grusch. 

In una dichiarazione a DailyMail.com martedì, la portavoce del Dipartimento della Difesa Sue Gough ha dichiarato: “Ad oggi, l’AARO non ha scoperto alcuna informazione verificabile a sostegno delle affermazioni secondo cui in passato sono esistiti programmi riguardanti il ​​possesso o il reverse engineering di materiali extraterrestri”.

Ha aggiunto che la task force ha stabilito un processo per consentire alle persone di farsi avanti per aiutare il Congresso ad una revisione storica, che l’AARO dovrebbe fornire entro giugno 2024. 

“AARO si impegna a seguire i dati e le sue indagini ovunque conducano”, ha affermato Gough.

«Non stiamo parlando di origini o identità prosaiche. Il materiale include veicoli intatti e parzialmente intatti”, ha detto Grusch a  The Debrief.

“L’esistenza di complessi programmi storici che comportano il recupero coordinato e lo studio di materiali esotici, risalenti all’inizio del XX secolo, non dovrebbe più rimanere un segreto.”

Grusch, che ha prestato servizio in Afghanistan e ha lavorato per la National Geospatial-Intelligence Agency (NGA) e il National Reconnaissance Office (NRO), ha consegnato i dettagli delle presunte operazioni al Congresso e all’ispettore generale della comunità di intelligence.

Il 36enne ha lavorato nella Task Force sui fenomeni aerei non identificati dal 2019 al 2021.

Un colonnello dell’esercito in pensione che faceva anche parte della task force UAP, Karl Nell, ha dichiarato: “La sue affermazioni sull’esistenza di una corsa agli armamenti terrestre che si è verificata negli ultimi ottant’anni incentrata su tecnologie di ingegneria inversa di origine sconosciuta è fondamentalmente corretta, così come l’indiscutibile consapevolezza che almeno alcune di queste tecnologie di origine sconosciuta derivano da intelligenze non umane.’ 

Grusch ha affermato che mantenere segrete le informazioni “inibisce ulteriormente la popolazione mondiale nell’essere preparata per uno scenario inaspettato di contatto con l’intelligence non umana”.

Le affermazioni arrivano pochi giorni dopo che  un capo del Pentagono ha ammesso che gli UFO sono stati avvistati “in tutto il mondo” .

Il fisico dottor Sean Kirkpatrick, direttore dell’All-domain Anomaly Resolution Office (AARO) del Pentagono, ha dichiarato alla prima udienza pubblica della NASA sul fenomeno: manovre apparenti interessanti.

Il dottor Kirkpatrick ha presentato le ultime scoperte dell’AARO al team indipendente di scienziati e altri esperti della NASA che hanno avuto il compito di studiare il fenomeno UFO.

Nel frattempo, è stato anche rivelato all’udienza della NASA che l’agenzia spaziale lavorerà a stretto contatto con gli investigatori UFO ufficiali del Pentagono su casi UFO top secret.

Kirkpatrick ha aggiunto che l’AARO prevede di implementare “sensori dedicati per avvistamenti UAP tipici”, apparecchiature indipendenti dai sensori di difesa militari esistenti che hanno finora raccolto prove UAP nel corso delle loro normali funzioni.

Alla fine, tuttavia, come ha descritto il presidente del panel indipendente sugli UAP della NASA, l’astrofisico teorico David Spergel, lo scopo principale del loro gruppo è rispondere a questa domanda: “In che modo la NASA può contribuire a comprendere la natura degli UAP?”

Ha riassunto lo stato attuale degli sforzi di raccolta dei dati su UAP come “non sistematico” e “frammentato tra varie agenzie” che spesso utilizzano strumenti adatti al loro mandato di sicurezza o protezione, ma “non calibrati per la raccolta di dati scientifici”.

Di KEITH GRIFFITH PER DAILYMAIL.COM

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution