Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Guida completa alla comprensione di massimi storici di mercato

borse-e-petrolio-in-ascesa
1.075 Visualizzazioni |

Scritto da: Lance Roberts via RealInvestmentAdvice.com

Non temete i massimi storici del mercato. È una reazione naturale per gli investitori preoccupati dal rischio di mercato. Tuttavia, piuttosto che temere l’esuberanza del mercato, dobbiamo capire cosa la determina.

C’è un concetto essenziale che gli investitori dovrebbero capire sui mercati quando raggiungono “nuovi record”.

I “livelli record” di qualsiasi cosa sono “record per un motivo”.

Va ricordato che quando i record vengono battuti, è il punto in cui sono stati raggiunti i limiti precedenti. Proprio come nelle corse dei cavalli, negli sprint o nelle gare automobilistiche, la differenza tra un vecchio record e uno nuovo è spesso misurata in frazioni di secondo. Sì, anche se il mercato sta attualmente toccando i massimi storici, si tratta di una funzione che, in questo caso, ha richiesto due anni per verificarsi.

Quindi, mentre i media si entusiasmano per i mercati che raggiungono i massimi storici, dobbiamo ricordare che i “livelli record NON SONO L’INIZIO, ma piuttosto un’indicazione di un processo ben avviato.

Mentre i media si sono concentrati sui livelli record di disoccupazione, sui livelli record del mercato azionario e sull’aumento della fiducia come segnali di una ripresa economica in corso, la storia suggerisce cautela. Per gli investitori, tutto è sempre al meglio alla fine di un ciclo piuttosto che all’inizio.

Diamo un’occhiata a un grafico di mercato a lungo termine. Dal 1871 si sono verificati CINQUE cicli di mercato toro ben distinti.

Durante questi periodi di circa 15-20 anni, i prezzi delle azioni sono aumentati, raggiungendo nuovi massimi. In particolare, ai periodi rialzisti sono seguiti lunghi periodi di prezzi piatti o in calo. In altre parole, il 100% dei guadagni totali del mercato è derivato da cinque periodi storici distinti.

Al termine di questi cinque trend rialzisti, i mercati hanno raggiunto i massimi storici. Per coloro che hanno investito ai massimi storici, ci sono voluti in media 20 anni prima di rivedere i massimi storici. Si noti il livello delle valutazioni quando si sono verificati i periodi di picco dei mercati rialzisti.

Con le valutazioni attualmente elevate e i prezzi ai massimi storici, questo significa che ci aspettano 20 anni di assenza di rendimenti?

Cosa ci dicono e cosa non ci dicono le valutazioni

L’errore che gli investitori commettono ripetutamente è quello di ignorare i dati nel breve termine perché non c’è un impatto immediato sui rendimenti dei prezzi. Le valutazioni, per loro stessa natura, sono orribili predittori dei rendimenti a 12 mesi.

Per questo motivo, gli investitori dovrebbero evitare qualsiasi strategia d’investimento con questo obiettivo. Tuttavia, le valutazioni sono forti predittori dei rendimenti attesi nel lungo termine.

Sebbene le valutazioni suggeriscano che i rendimenti dei prossimi 10 anni saranno probabilmente inferiori a quelli dell’ultimo decennio, la psicologia guida i mercati a breve termine. Non sorprende che vi sia un’elevata correlazione tra il sentiment degli investitori e i prezzi degli asset.

Il grafico seguente mostra la media mobile a 13 settimane del sentiment rialzista netto (investitori privati e istituzionali) rispetto al mercato. Durante i periodi di rialzo dei prezzi, il sentiment aumenta, creando un panico da acquisto per le azioni.

Alla fine, qualcosa fa cambiare il sentimento degli investitori da rialzista a ribassista e questo crea un’eventuale inversione dei prezzi degli asset.

Sebbene le valutazioni siano fondamentali per definire le aspettative sui tassi di rendimento futuri, nel breve periodo hanno poco valore. Per questo motivo, l’utilizzo di un’analisi tecnica di base può aiutare gli investitori a navigare nei periodi di mercato a breve termine per evitare un eccessivo accumulo di rischio nei portafogli.

Il grafico sottostante è un composito di indicatori tecnici settimanali (chiusura dei prezzi alla fine della settimana). Nell’ottobre 2023, con una lettura inferiore a 20, la condizione di profondo ipervenduto ha segnato il fondo del mercato. Da qui la nostra richiesta di un rally di fine anno.

Con l’attuale lettura superiore a 90, eccezionalmente rialzista, l’assunzione di rischio da parte degli investitori si è spostata selvaggiamente in territorio rialzista.

Naturalmente, visto il clamore suscitato dall’“intelligenza artificiale” e le continue speranze di un’inversione della stretta monetaria, non sorprende che i mercati abbiano raggiunto i massimi storici.

Non temere i massimi storici, comprendili

Nel breve termine, gli investitori non devono temere che i massimi storici siano forieri di un’imminente sventura: quando sono guidati dal momentum e dalla psicologia, i mercati toro possono durare più a lungo e spingersi oltre le previsioni della logica. Ma anche durante questi rally guidati dal momentum, le correzioni del 5-10% all’interno dell’anno sono la norma.

La storia ci insegna che quando i mercati raggiungono i massimi storici, ne seguiranno altri, perché gli investitori sono sempre più “timorosi di perdere”, ma l’esuberanza finirà per cedere il passo alle realtà fondamentali.

Non si conoscono le cause di questa inversione di tendenza. Tuttavia, data l’attuale deviazione del mercato dal suo trend di crescita esponenziale di lungo periodo, sarà sempre più difficile per le azioni continuare a crescere più velocemente dell’economia. In particolare, tali deviazioni hanno storicamente portato a lunghi periodi di tassi di rendimento molto bassi o nulli.

Naturalmente, questo è ciò che ci dicono le valutazioni attuali. Sebbene gli analisti di Wall Street siano molto ottimisti sul futuro, occorre considerare alcuni fattori: il ciclo economico è strettamente legato alla demografia, al debito e al deficit.

Se siete d’accordo con questa premessa e con i dati, allora le opinioni ottimistiche dei media sono improbabili.

Riteniamo che razionalizzare le valutazioni elevate oggi possa portare a risultati deludenti in futuro. Tuttavia, il sentimento rialzista sta diventando contagioso nel breve termine, rendendo più probabile il mantenimento di “nuovi massimi storici”.

Non temete i massimi storici. Basta capire che sono il prodotto secondario dell’esuberanza.

Scritto da: Lance Roberts via RealInvestmentAdvice.com

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution