Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Gli Ordinal sono un bene o un male per Bitcoin?

Schermata 2023-06-02 alle 12.04.09
122 Visualizzazioni |

da Cointelegraph

Gli Ordinal su Bitcoin, una tecnologia che consente di aggiungere testo, immagini e codice su un satoshi — la più piccola unità esistente di bitcoin — continua ad alimentare il dibattito all’interno della comunità Bitcoin.

Subito dopo l’introduzione degli Ordinal nel gennaio 2023, gli oppositori hanno iniziato a sollevare preoccupazioni sui difetti percepiti, citando problemi come l’aumento dei costi delle transazioni e la velocità di approvazione delle TX più lenta.

Al contrario, i sostenitori degli Ordinal hanno affermato che la tecnologia offre maggiori opportunità, migliora il decentramento e garantisce la libertà di parola.

Poiché il numero di inscription degli Ordinal è raddoppiato da 2,5 milioni a oltre 5 milioni in soli otto giorni, Cointelegraph ha esaminato la tecnologia sottostante e le controversie che la circondano.

VULNERABILITÀ, VELOCITÀ, SICUREZZA

L’impatto innegabile e indesiderato degli Ordinal sulla capacità e sulla scalabilità della rete Bitcoin è uno dei maggiori argomenti dei puristi, i quali credono che BTC dovrebbe seguire esclusivamente la missione prescritta da Satoshi Nakamoto come rete di pagamento peer-to-peer.

Il continuo aumento dell’attività BRC-20 ha innescato un forte aumento delle commissioni di transazione. La frenesia del trading di memecoin BRC-20, come PEPE, ha portato i costi delle transazioni di Bitcoin ai livelli più alti sin dal 2021.

Mentre gli utenti continuano a usare BTC per coniare nuovi token tramite le incription Ordinal, anche la sua blockchain ha subito un’enorme congestione. Il 7 maggio l’exchange Binance ha temporaneamente sospeso i prelievi di BTC a causa di 400.000 transazioni in sospeso che intasavano la mempool.

Enrico Rubboli, CEO di Bitcoin layer-2 sidechain Mintlayer, ha dichiarato a Cointelegraph che la tecnologia alla base degli Ordinal è “decisamente difettosa” e non segue gli “assiomi della comunità Bitcoin”.

“Gli sviluppatori di questi strumenti non sono affiliati a Bitcoin, sono anonimi e il loro software non è stato testato a fondo in questa applicazione”, ha affermato Rubboli. Lui ritiene inoltre che gli Ordinal potrebbero causare ulteriori controlli normativi per Bitcoin, poiché i nuovi token BRC-20 possono essere considerati titoli non regolamentati.

Rubboli ha inoltre sostenuto che, con gli Ordinal, il protocollo è vulnerabile alle truffe. “L’intero ecosistema è stato creato per creare confusione e fuorviare”, ha affermato, sostenendo che BRC-20 è stato creato per “risucchiare la popolarità del token ERC-20 su Ethereum”.

Ha inoltre sottolineato che il creatore anonimo di BRC-20, Domo, ha avvertito gli utenti sin da subito che i token erano “privi di valore”. Prima di lanciare BRC-20, Domo si è rivolto a Twitter per sottolineare che i token sono “semplicemente un esperimento divertente”.

“Saranno inutili. Per favore, non sprecate denaro per i token di massa”, ha scritto il creatore di BRC-20.

ARGOMENTI DEI SOSTENITORI DEGLI ORDINAL

La capacità degli Ordinal di sbloccare nuovo valore sulla blockchain di Bitcoin è una controargomentazione da parte di coloro che li sostengono. Alcuni difensori degli Ordinal credono anche che questioni come i costi di transazione più elevati svaniranno con il tempo.

“Gli Ordinal sono un’esplorazione vantaggiosa per l’applicazione Bitcoin e aiutano a sbloccare un valore maggiore della sua rete”, ha dichiarato a Cointelegraph Li Qingfei, chief marketing officer di F2Pool, aggiungendo:

La congestione della rete che comporta dovrebbe essere temporanea e ci saranno soluzioni per risolvere il problema, ridurre i costi di transazione e aumentare la velocità delle transazioni, proprio come la rete Lightning.

Li ha affermato che l’aumento delle commissioni di transazione incoraggerà ulteriori miner a partecipare al mantenimento della rete dopo l’imminente halving di Bitcoin nel 2024. In qualità di sostenitore attivo degli Ordinal, F2Pool ha lanciato una speciale serie di token non fungibili chiamata “10² Islands” per celebrare il suo decimo anniversario.

Il co-fondatore di Roundtable21, Brandon Dallmann, ha fatto eco alle osservazioni di Li, affermando che BRC-20 è attualmente in fase di stress test rispetto al protocollo ERC-20 di Ethereum. “Poiché non è ancora completo, la rete Bitcoin non è in grado di tenere il passo con la domanda e si sta congestionando”, ha dichiarato a Cointelegraph.

Dallmann ha anche consigliato agli utenti di utilizzare più piattaforme invece di usarne una sola in modo da evitare problemi causati dalla congestione sulla rete Bitcoin.

Alcuni membri della comunità hanno chiesto perché si dovrebbe ostacolare la trasformazione di Bitcoin da “denaro su Internet” a una tecnologia più complessa.

“Comprendo lo scetticismo di molti puristi, ma non penso che qualcuno debba usare la propria piattaforma per tentare di censurare le transazioni e tentare di discernere tra ciò che è una transazione “valida” e “non valida” su qualsiasi rete”, ha detto a Cointelegraph il fondatore di AngelBlock, Alex Strzesniewski.

Molti sostenitori degli Ordinal hanno anche evidenziato il contributo della tecnologia alla libertà di parola. “So che molti odiano gli Ordinal, ma che si tratti di testo o immagini, la possibilità di pubblicare informazioni non censurabili sulla catena temporale di Bitcoin rende effettiva la “non censurabilità” in tutto il mondo e per sempre”, ha scritto su Twitter BitPaine.

LA PROSPETTIVA CONTA DI PIÙ

Nonostante le prospettive contrastanti tra i sostenitori e i detrattori degli Ordinal, è importante notare che gran parte del ragionamento a favore o contro di essi dipende dalla prospettiva.

Ad esempio, per i costruttori di tecnologie di livello 2, è naturale opporsi agli sviluppi del livello base di Bitcoin come gli Ordinal. Al contrario, i miner probabilmente non si opporranno a qualcosa che potrebbe aumentare le loro entrate.

Gli Ordinal non cambiano quasi nulla per i cosiddetti hodler, che molto probabilmente non si preoccuperanno molto delle commissioni di transazione o delle dimensioni della mempool; tuttavia stanno causando molti problemi ai trader e ad altri partecipanti al mercato come gli exchange

Indipendentemente dal fatto che gli Ordinal sopravvivano o meno, la comunità Bitcoin deve ancora scoprire il pieno potenziale della tecnologia sottostante e le sue vere conseguenze.

da Cointelegraph traduzione di Francesco Simoncellihttps://www.francescosimoncelli.com/

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution