Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

FDA e CDC hanno nascosto i dati sul picco di casi COVID tra i vaccinati: documenti

Screenshot 2023-09-04 alle 13.36.19
4.352 Visualizzazioni |

estratto da Politico

I casi di COVID-19 tra gli anziani vaccinati sono aumentati vertiginosamente nel 2021, secondo i dati divulgati recentemente che sono stati acquisiti dalle agenzie sanitarie statunitensi ma non presentati al pubblico.

Humetrix Cloud Services è stato incaricato dalle forze armate statunitensi di analizzare i dati dei vaccini. La società ha eseguito una nuova analisi mentre le autorità hanno continuato a valutare se i richiami del vaccino COVID-19 fatti nel 2021 erano necessari, dato che diversi studi rilevavano il calo dell’efficacia del vaccino.

I ricercatori di Humetrix hanno scoperto che la percentuale di casi COVID-19 tra gli anziani era sempre più composta da persone vaccinate, secondo i documenti appena divulgati.

Nella settimana terminata il 31 luglio 2021, i casi di COVID-19 post-vaccinazione hanno rappresentato il 73% dei casi tra le persone di età pari o superiore a 65 anni, ha rilevato l’azienda. All’epoca gli anziani che erano completamente vaccinati rappresentavano l’80%.

I ricercatori hanno scoperto che i tassi di infezione erano più alti tra coloro che erano stati vaccinati precocemente. Hanno stimato che i tassi erano due volte più alti in coloro che erano stati vaccinati da cinque a sei mesi prima, rispetto alle persone vaccinate da tre a quattro mesi prima.

https://www.ganjingworld.com/it-IT/video/1g3o9031c7120hhcjy3GQRK6F1rg1c

Anche la protezione contro il ricovero ospedaliero sta svanendo, hanno scoperto i ricercatori.

Nella settimana terminata il 31 luglio 2021, secondo i documenti, il 63% dei ricoveri per COVID-19 tra gli anziani rientrava tra quelli completamente vaccinati.

I ricercatori hanno calcolato che l’efficacia del vaccino (VE) contro l’infezione era solo del 33%, mentre l’efficacia contro il ricovero ospedaliero era scesa al 57%.

I ricercatori hanno anche scoperto che gli anziani che in precedenza avevano avuto il Covid-19 e si erano ripresi avevano maggiori probabilità di evitare il ricovero in ospedale. I fattori di rischio includevano gravi condizioni di salute come l’obesità e l’appartenenza alla fascia di età più anziana, o superiore a 85 anni.

Humetrix ha anche scoperto che tra i beneficiari ci sono stati 133.000 casi, 27.000 ricoveri ospedalieri e 8.300 ricoveri in terapia intensiva tra i soggetti completamente vaccinati dall’inizio della pandemia di COVID-19.

Il dottor Experton ha rivelato che Humetrix ha condiviso i dati con i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) nell’agosto 2021.

“Sarebbe stato bello sapere che [l’esercito] stava conducendo questa operazione. Sarebbe stato anche carino che il CDC condividesse i dati”, ha detto in risposta ai colleghi il dottor Peter Marks, uno dei funzionari della FDA.

“Secondo me questo è più preoccupante degli altri dati di cui disponiamo”, disse in risposta la dottoressa Janet Woodcock, all’epoca commissaria ad interim della FDA.

La presentazione e le e-mail sono state ottenute dall’Informed Consent Action Network, un’organizzazione no-profit che cerca di garantire trasparenza sulle questioni mediche, attraverso il Freedom of Information Act (FOIA).

“È difficile vedere tutto questo come qualcosa di diverso dal fallimento delle nostre autorità sanitarie nel valutare, condividere, rendere pubblici e agire sulla base di dati preziosi e reali nel mezzo della cosiddetta pandemia”, Del Bigtree, fondatore di la rete, ha detto a The Epoch Times via e-mail. “E senza il FOIA, il pubblico probabilmente non sarebbe mai stato reso consapevole di questi fallimenti che, ovviamente, consentono di perpetrarli ancora e ancora.”

La FDA e il CDC hanno rifiutato di commentare.

Il dottor Francis Collins, all’epoca direttore del National Institutes of Health degli Stati Uniti, scrisse in un’e-mail separata ottenuta tramite FOIA che i risultati dello studio fornivano “prove abbastanza convincenti che il VE sta diminuendo 5-6 mesi dopo la vaccinazione sia per l’infezione e ricovero ospedaliero per gli over 65.”

Ha aggiunto: “Anche per quei 3-4 mesi c’è una tendenza al peggioramento del VE”.

Il CDC, la FDA e il National Institutes of Health non hanno condiviso i dati con il pubblico mentre valutavano se autorizzare e raccomandare i richiami del vaccino COVID-19.

Il CDC ha tenuto un incontro con i suoi consulenti sui vaccini il 30 agosto 2021. Durante l’incontro, i funzionari del CDC hanno esaminato i dati emersi sul calo dell’efficacia del vaccino. Ma lo studio militare non è stato incluso.

La FDA ha tenuto una riunione simile il 17 settembre 2021. Ha partecipato anche il CDC. Anche l’analisi Humetrix non è stata presentata durante quella riunione.

Entrambe le agenzie hanno promosso in modo aggressivo i vaccini contro il Covid-19 durante tutta la pandemia, pubblicizzandoli come fortemente protettivi contro le malattie gravi, anche dopo che i loro stessi dati hanno suggerito che non è così.

Il CDC ha presentato (pdf ) i dati di COVID-NET che mostrano che l’efficacia contro i ricoveri associati a COVID-19 stava diminuendo tra gli anziani nell’emergere della variante Delta, ma quei dati mostravano comunque un’efficacia dell’80%.

La presentazione includeva anche dati provenienti da ricercatori esterni e da Israele che stimavano che la protezione contro le infezioni con la variante Delta variava dal 39% all’84% e che l’efficacia contro il ricovero ospedaliero variava dal 75 al 95%.

La FDA finì per autorizzare un booster della Pfizer per molti americani. Il CDC ha consigliato alla maggior parte delle persone di fare il vaccino. Le agenzie hanno successivamente esteso l’autorizzazione e le raccomandazioni per i richiami a praticamente tutti gli americani dai 5 anni in su.

estratto da Politico

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution