Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Moody’s taglia l’outlook del rating Aaa degli Stati Uniti a ‘negativo’. Ecco i dettagli

Screenshot 2023-11-11 alle 14.02.49
1.625 Visualizzazioni |

Il fattore chiave del cambiamento dell’outlook in negativo del rating sul debito USA è la valutazione di Moody’s secondo cui i rischi al ribasso per la forza fiscale degli Stati Uniti sono aumentati e potrebbero non essere più completamente compensati dalla forza creditizia del paese.

In un contesto di tassi di interesse più elevati, senza efficaci misure di politica fiscale volte a ridurre la spesa pubblica o aumentare le entrate, Moody’s prevede che i deficit fiscali degli Stati Uniti rimarranno molto elevato, indebolendo significativamente l’accessibilità del debito.

La continua polarizzazione politica all’interno del Congresso americano aumenta il rischio che i governi successivi non riescano a raggiungere un consenso su un piano fiscale per rallentare il declino dell’accessibilità del debito.

IN ASSENZA DI AZIONI POLITICHE, LA FORZA FISCALE DIMINUIRÀ

Il forte aumento dei rendimenti dei titoli del Tesoro USA quest’anno ha aumentato la pressione preesistente sull’accessibilità del debito statunitense. In assenza di un’azione politica, Moody’s prevede che l’accessibilità del debito degli Stati Uniti diminuirà ulteriormente, in modo costante e significativo, fino a livelli molto deboli rispetto ad altri titoli sovrani con rating elevato, il che potrebbe compensare la forza creditizia del debito sovrano.

I passati aumenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve continueranno a far salire la spesa per interessi del governo statunitense nei prossimi anni. Nel frattempo, anche se la base delle entrate del governo aumenterà in linea con l’economia nel suo complesso, in assenza di un’azione politica specifica, ciò avverrà a un ritmo molto più lento rispetto all’aumento dei pagamenti di interessi.
Moody’s prevede che i pagamenti degli interessi federali in rapporto alle entrate e al PIL saliranno rispettivamente a circa il 26% e 4,5% entro il 2033, dal 9,7% e 1,9% nel 2022. Queste proiezioni tengono conto dell’aspettativa di Moody’s di tassi di interesse più alti per un periodo più lungo. Il rendimento medio annuo dei titoli del Tesoro a 10 anni raggiungerà un picco intorno al 4,5% nel 2024 per stabilizzarsi infine intorno al 4% nel medio termine. Le previsioni sull’accessibilità del debito tengono conto anche delle aspettative di Moody secondo cui, in assenza di cambiamenti politici significativi, il governo federale continuerà ad avere ampi deficit fiscali pari a circa il 6% del PIL nel breve termine e a circa l’8% entro il 2033, con un ampliamento guidato da tassi di interesse più elevati. pagamenti e spesa per diritti connessi all’invecchiamento.

In confronto, il deficit è stato in media pari a circa il 3,5% del Pil nel periodo 2015-2019. Tali deficit aumenteranno il peso del debito del governo federale americano a circa il 120% del PIL entro il 2033 dal 96% nel 2022. A sua volta, un peso del debito più elevato gonfierà il conto degli interessi.

Per un paese con una valuta di riserva come gli Stati Uniti, l’accessibilità del debito, più che l’onere del debito, determina la forza fiscale. Di conseguenza, in assenza di misure che limitino l’entità dei deficit fiscali, la forza fiscale peserà sempre più sul profilo creditizio degli Stati Uniti.

I RISCHI FISCALI SONO ESACERBATI DALLA radicata polarizzazione politica che sottolinea l’aumento del rischio politico

In un momento di indebolimento della forza fiscale, aumenta il rischio che le divisioni politiche possano limitare ulteriormente l’efficacia del processo decisionale impedendo azioni politiche che rallenterebbero il deterioramento dell’accessibilità del debito. Questi rischi sottolineano il crescente rischio politico per la posizione fiscale degli Stati Uniti e il profilo complessivo del credito sovrano.

Recentemente, molteplici eventi hanno illustrato la profondità delle divisioni politiche negli Stati Uniti: la rinnovata politica del rischio calcolato sui limiti del debito, la prima estromissione di un presidente della Camera nella storia degli Stati Uniti, la prolungata incapacità del Congresso di selezionare un nuovo presidente della Camera e l’aumento delle minacce di un altro blocco parziale del governo. a causa dell’incapacità del Congresso di concordare gli stanziamenti di bilancio. Secondo Moody’s, tale polarizzazione politica è destinata a continuare. Di conseguenza, appare estremamente difficile costruire un consenso politico attorno a un piano pluriennale globale credibile per arrestare e invertire l’ampliamento dei deficit fiscali attraverso misure che aumenterebbero le entrate pubbliche o riformerebbero la spesa per i diritti.

Sebbene il rating Aaa degli Stati Uniti tenga conto delle debolezze relative per quanto riguarda la qualità delle istituzioni legislative ed esecutive del paese e l’efficacia della politica fiscale rispetto ad altri titoli sovrani con rating Aaa, esiste il rischio che queste debolezze assumano maggiore rilevanza creditizia perché il deterioramento del debito e la tendenza all’accessibilità economica richiederebbe una risposta di politica fiscale più significativa ed efficace.

In particolare, la mancanza di attenzione istituzionale da parte degli Stati Uniti sulla pianificazione fiscale a medio termine, sia attraverso norme fiscali volte a migliorare il saldo fiscale, sia attraverso un consenso generale bipartisan sulla necessità di consolidamento fiscale, è fondamentalmente diversa da quanto osservato nella maggior parte degli altri paesi con rating Aaa come il governo tedesco (Aaa stabile) e il governo canadese (Aaa stabile). Nel frattempo, l’attenzione più a breve termine della politica fiscale statunitense, insieme alla limitata flessibilità fiscale – poiché una parte molto ampia della spesa di bilancio non discrezionale è destinata a programmi di diritti obbligatori e al servizio del debito (circa il 75% delle uscite totali), rischia di esacerbare la già litigiosa politica bipartisan attorno a un processo di bilancio relativamente sconnesso e dirompente. Poiché i costi annuali del servizio del debito continuano ad aumentare, la flessibilità fiscale diminuirà ulteriormente.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution