Analista economico

Seguimi su:

L’agenzia delle entrate ti può pignorare il conto corrente?

L’Agenzia delle entrate può pignorarti il conto corrente? 

Se hai un debito nei confronti dell’Agenzia delle entrate questa ha diversi modi per riscuotere tale debito, ti può pignorare un bene mobile, un immobile oppure il conto correte.

Per pignorarti lo stipendio o fare un pignoramento mobiliare o immobiliare ha bisogno di un po’ di tempo dato che è necessario eseguire tutta la procedura in tribunale. 

Ti ricordo che la prima casa, amenoché non sia un bene di lusso non è pignorabile, tuttavia, l’Agenzia delle entrate può iscrivere ipoteca su di essa e quindi non potrai venderla.

Cosa cambia se l’Agenzia delle entrate vuole pignorarti il conto corrente?

Il pignoramento di un conto corrente da parte dell’Agenzia delle entrate è una procedura molto più semplice e veloce, perché permette all’ente di riscossione di evitare di passare dal giudice per l’udienza di assegnazione delle somme, a differenza delle cause di pignoramento avviate dai privati. 

Per avviare tale procedura l’Agenzia delle entrate comunica con la banca dopo aver consultato l’anagrafe dei conti correnti ed aver visto che disponi di un conto corrente presso la banca X. A quel punto scatta il pignoramento. 

Il direttore della filiale presso la quale hai il conto o chi per lui potrà comunicarti l’avvenuto procedimento da parte dell’Agenzia delle entrate solo dopo aver bloccato il conto corrente, altrimenti commette un reato. 

In pratica l’Agenzia delle entrate si presenta in banca, blocca il conto corrente (lo congela) e lo pignora.

L’Ente di riscossione può ottenere, grazie ad una rapida interrogazione telematica, le informazioni relative ai rapporti finanziari intrattenuti dai contribuenti con l’universo degli operatori finanziari.

Nel caso di importi superiori a 25.000€ la banca può consultare le movimentazioni del contribuente, gli è concesso di accedere alla tua attività e ai tuoi uffici per interrogati su alcune questioni. 

Quando si muove l’Agenzia? 

Può agire dopo che sono trascorsi 60 giorni dalla notifica della cartella. Dal punto di vista legale una cartella è equiparata da un atto di un precetto di un tribunale. 

Quindi l’Agenzia si muove subito? 

Di norma no… non dal 61 esimo giorno, ma dal 60 giorno guarda i conti correnti, mette un fermo amministrativo all’auto, oppure iscrive ipoteca sull’immobile per esempio. 

Insomma inizia a capire quali azioni fare. 

Come abbiamo già visto in precedenza all’interno dell’articolo: “Come evitare il pignoramento della casa e non solo” la banca e quindi l’Agenzia delle entrate non potranno pignorare somme destinate ad esempio all’accompagnamento di un disabile, rendite di assicurazioni sulla vita e pensioni di invalidità poiché esse sono somme non pignorabili per legge. 

Nel caso in cui il conto sia cointestato si blocca metà del conto.

La giacenza sul conto corrente in cui viene accreditato lo stipendio o la pensione può essere pignorata solo per la parte che eccede il triplo dell’assegno sociale ossia 1.404,30 euro (468,10 x 3 = 1.404,30). 

Vuol dire che se il conto corrente ha solo 1.000 euro, non può essere pignorato il deposito alla data della notifica del pignoramento. 

Se invece presenta un saldo di 2.000 euro, si possono pignorare solo 595,70 euro (pari alla differenza tra 2.000 e 1.404,30).

Infine, e sempre se il conto serve solo per l’accredito dello stipendio o di altra indennità che deriva da rapporto di lavoro o di impiego, il pignoramento è ammesso:

  • per un decimo, per stipendi fino a 2.500 euro;
  • per un settimo per stipendi tra 2.500 e 5.000 euro;
  • per un quinto per stipendi oltre i 5.000 euro.

Il tuo conto corrente è stato pignorato o pensi possa essere in atto una procedura di pignoramento del conto corrente da parte dell’Agenzia delle Entrate? Fatti aiutare da un consulente specializzato in materia, prenota ora una consulenza https://consulenze.francescocarrino.com/sd-order-cc1

condividi articolo

Lascia un commento

Leggi anche

Categorie articoli

Cerca articoli

Accedi al nuovo servizio esclusivo

"ad alta frequenza"

in contatto diretto con me

Accedi alla collezione completa di video

Download omaggio

  • Impara a tutelare i tuoi Immobili e Denaro tramite la Holding e il Trust: metti al sicuro la tua Famiglia e la tua Impresa
  • Ricevi 50 Strategie (testate!) per pagare meno tasse in modo del tutto legale