Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

La Cina svela il piano per la produzione di massa di robot simili agli umani

Screenshot 2023-11-11 alle 14.20.09
2.625 Visualizzazioni |

Scritto da Eva Fu tramite The Epoch Times

La Cina si propone di produrre in serie robot simili agli umani in due anni, un piano ambizioso che secondo un progetto emesso dal Ministero dell’Industria e della Tecnologia dell’Informazione (MIIT), spera di rendere il regime di Pechino il leader nel settore della robotica.

L’obiettivo è quello di stabilire un quadro di innovazione per i robot umanoidi e garantire che il Paese possa realizzare autonomamente le parti fondamentali dei robot.

I prodotti, nell’ambito del piano MIIT, soddisferanno gli standard internazionali avanzati di qualità, per l’uso in ambienti difficili, nei settori manifatturiero e dei servizi. Come gli smartphone, i computer e i nuovi veicoli energetici, i robot umanoidi hanno il potenziale “dirompente” di “rivoluzionare” la vita delle persone, afferma il documento.

Il ministero ha detto ai funzionari locali di sfruttare le dimensioni del mercato cinese e il suo “sistema nazionale” per accelerare lo sviluppo dei robot umanoidi come settore pilastro per far avanzare la produzione e il dominio digitale della Cina.

Pechino spera di avere due o tre aziende con influenza globale entro il 2025 e di coltivare un numero maggiore di imprese più piccole dedicate al settore. Tra due anni, l’obiettivo è creare una “filiera sicura e affidabile” per la tecnologia e rendere il Paese competitivo a livello globale. A quel punto, ha affermato, tali prodotti saranno profondamente integrati nell’economia e diventeranno un “nuovo motore” per la crescita economica.

Il “cervello”, il “cervelletto” e gli “arti” dei robot dovrebbero essere al centro dell’attenzione, e l’industria dovrebbe mirare a creare robot “altamente affidabili” per condizioni difficili o pericolose, afferma la linea guida. Nel monitorare e salvaguardare “luoghi strategici”, i robot devono essere in grado di muoversi in “terreni altamente complessi”, valutare la situazione e prendere decisioni intelligenti, ha affermato, aggiungendo che i robot avranno bisogno di una maggiore capacità di proteggersi e di lavorare con elevati livelli di precisione in scenari come i lavori di salvataggio o in cui sono coinvolti esplosivi.

Secondo il documento, le autorità competenti devono approfondire la cooperazione internazionale, incoraggiare le aziende straniere a creare centri di ricerca in Cina e portare i prodotti cinesi sul mercato internazionale.

Desiderosa di partecipare alla definizione degli standard globali per le tecnologie emergenti, Pechino ha affermato che vorrebbe essere “profondamente coinvolta nelle regole internazionali e nella definizione degli standard” e “contribuire con la saggezza cinese” allo sviluppo del settore, si legge nel documento.

La direttiva è l’ultimo tentativo della Cina di aumentare l’autosufficienza tecnologica mentre gli Stati Uniti aumentano il divieto di accesso ai chip statunitensi avanzati. Ampliando i controlli sui chip in Cina dall’ottobre dello scorso anno, a metà ottobre l’Ufficio dell’Industria e della Sicurezza del Dipartimento del Commercio ha richiesto a più aziende statunitensi di ottenere una licenza prima di poter esportare chip di semiconduttori avanzati in Cina, un passo che secondo loro è necessario per impedire a Pechino di utilizzare questi chip per i propri fini militari. Il 23 ottobre, il governo degli Stati Uniti ha detto a Nvidia di interrompere la spedizione della maggior parte dei suoi chip chiave di intelligenza artificiale in Cina.

 

Senza citare tali azioni da parte degli Stati Uniti, il documento chiedeva all’industria di progettare chip IA per robot umanoidi che consentissero l’autoapprendimento e altre capacità.

Una mezza dozzina di società di intelligence cinesi hanno visto le loro azioni balzare fino al 20% il giorno dopo l’annuncio, e anche il valore delle azioni di altri dispositivi elettronici robotici è aumentato.

La tabella di marcia del regime di Pechino implica che sarà in concorrenza con aziende internazionali come Samsung, Microsoft e Tesla che stanno investendo nel settore.

Il CEO di Tesla Elon Musk ha cercato di costruire un robot umanoide chiamato Optimus o Tesla Bot. Dopo tanto clamore l’anno scorso, però, l’esibizione del robot che cammina lentamente sul palco e saluta il pubblico non è stata all’altezza delle aspettative.

Sembra esserci ottimismo riguardo alla tecnologia tra i media cinesi.

Lu Hanchen, direttore del Gaogong Industry Research Institute, ha dichiarato al Securities Times di proprietà statale che, sebbene la Cina sia ad una certa distanza dalla produzione di robot umanoidi su larga scala, tale obiettivo non è lontano.

Più di 10 aziende cinesi quest’anno hanno rivelato innovazioni legate ai robot umanoidi, ha osservato, aggiungendo che la Cina dispone già di alcune strutture di supporto per lo sviluppo di robot industriali.

Pechino ha stanziato circa 10 miliardi di yuan (circa 1,4 miliardi di dollari) per finanziare lo sviluppo della robotica. Il 6 novembre, la Cina ha aperto nella capitale del paese il primo centro di innovazione a livello provinciale sui robot umanoidi per lavorare alla risoluzione di “problemi comuni chiave”, tra cui un sistema di controllo operativo, software open source e prototipi di robot.

Almeno un’azienda cinese, la Jiangsu Miracle Logistics System Engineering Co., ha promesso di introdurre il suo primo robot umanoide entro la fine dell’anno. La società cinese di intermediazione mobiliare Zheshang Securities stima che il mercato dei robot umanoidi avrà una domanda di 1,77 milioni di macchine entro il 2030.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution