Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Binance rischia il collasso

50fa2849-8097-486b-bcc8-c7c7d4b080d0
4.506 Visualizzazioni |

Dopo il collasso di Ftx, il mondo delle criptovalute è stato consegnato nelle mani di Binance, la più grande piattaforma di scambio esistente. Tuttavia, meno di un anno dopo, è proprio Binance ad essere in preda alle difficoltà.

La compagnia è stata colpita dalle minacce di azioni esecutive portate dalle agenzie statunitensi e, in seguito, ha perso più di una dozzina di dirigenti nel corso degli ultimi tre mesi.

Al fine di tagliare i costi e prepararsi per un calo di attività, Binance ha licenziato almeno 1.500 dipendenti nel corso dell’anno. Sebbene Binance rimanga ancora un player di rilievo nel mondo delle criptovalute, il suo dominio sta diminuendo.

Secondo Kaiko, una compagnia specializzata nel fornire dati sulle criptovalute, Binance ha visto il proprio market share scendere dal 70% registrato ad inizio anno, fino a circa il 50% attuale.

Se salta Binance

L’eventuale crollo di Binance avrà un impatto drammatico sull’industria delle criptovalute, data l’importanza della piattaforma.

Sia operatori che osservatori del settore concordano sul fatto che, in caso di fallimento, altre piattaforme potrebbero colmare il vuoto. Tuttavia, nel breve termine, la liquidità del mercato potrebbe evaporare, causando una brusca caduta dei prezzi dei token.

Un trader istituzionale ha dichiarato al Wall Street Journal che la sua società ha già preparato piani d’emergenza per ritirare rapidamente i propri asset da Binance.

Yi He, co-fondatore e chief marketing officer di Binance, si è mostrato fiducioso nel superamento delle difficoltà incontrate, rassicurando il personale della società sulla capacità di vincere anche questa battaglia.

La compagnia, infatti, è nota per essere un investitore attivo in progetti cripto di terzi e ha investito anche in X. Changpeng Zhao, co-fondatore e CEO di Binance, è sicuramente il volto più importante dell’exchange.

«Non siamo in grado di quantificare l’impatto che avrebbe il crollo di Binance sull’intera industria, data la sua importanza nella promozione dell’innovazione e della crescita», spiega Anthony Georgiades, socio generale di Innovating Capital, fondo d’investimento specializzato in aziende in fase di crescita.

Le indagini 

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha reso noto che sta portando avanti un’indagine che, a quanto pare, potrebbe comportare pesanti sanzioni contro Binance e il suo CEO Changpeng Zhao.

Secondo fonti interne all’indagine, le accuse potrebbero arrivare dopo anni di scrutinio e potrebbero anche portare a possibili multe colossali.

Parallelamente, Binance si trova ad affrontare un’azione legale della SEC, l’autorità di controllo finanziario statunitense, che accusa l’azienda e Zhao di aver operato illegalmente negli Stati Uniti e di aver gravemente compromesso gli investimenti dei propri utenti.

Pur riconoscendo gli errori del passato, Binance ha dichiarato di dedicare tutte le proprie risorse per garantire la sicurezza dei propri clienti e il rispetto delle normative.

«Siamo impegnati a garantire la massima tutela dei nostri utenti e ad apprendere dai nostri errori passati. Continueremo a investire in risorse umane e sistemi tecnologici all’avanguardia per agevolare la trasparenza e l’integrità delle nostre operazioni», ha spiegato un portavoce dell’azienda.

La storia di Binance

Nel 2017, Binance ha fatto il suo debutto in Cina, nonostante le dichiarazioni riguardanti il fatto di non avere una sede stabile e di avere un personale che opera in vari luoghi del mondo.

Sebbene il suo sito web globale sia ancora accessibile ai trader in tutto il mondo, il numero dei Paesi che vieta la piattaforma sta aumentando.

In alcuni paesi europei, la chiusura delle porte è già in fase di attuazione.

Durante una riunione di Binance.US, tenutasi pochi giorni prima delle dimissioni del CEO, Brian Shroder, è stato riferito che le entrate della piattaforma sarebbero diminuite del 70% su base annua, secondo fonti interne.

In tale riunione, Shroder ha espresso la necessità che Zhao – proprietario in maggioranza sia di Binance.US che della piattaforma globale – risolvesse le sue questioni normative in modo da poter mettere le sue partecipazioni in una gestione fiduciaria cieca o, in alternativa, vendere le sue quote; tale azione secondo Shroder sarebbe l’unica strada percorribile al fine di permettere alla piattaforma statunitense di continuare a prosperare.

Tali azioni potrebbero anche sbloccare i rapporti bancari e consentire il ritorno alle licenze per l’azienda.

CZ non vuole dimettersi!

Secondo fonti affidabili, Binance e il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti hanno discusso per diversi mesi, mentre all’interno dell’azienda si è parlato della possibilità che il CEO CZ desse le dimissioni.

Tuttavia, l’insistenza di Zhao nel mantenere la propria posizione ha causato del dissenso tra alcuni dirigenti, i quali hanno ritenuto che le sue dimissioni avrebbero potuto migliorare le prospettive di sopravvivenza dell’azienda.

L’instabilità dell’azienda ha altresì avuto un impatto sul morale dei dipendenti. Secondo i messaggi esaminati dal Journal, durante una riunione estiva, i lavoratori hanno criticato Zhao per i licenziamenti avvenuti senza preavviso e per la mancanza di rispetto mostrata nei confronti dei dipendenti.

Come possiamo trattarli in modo dignitoso? Due settimane di liquidazione sono considerate rispettose?“, ha chiesto un dipendente anonimo nella chat della riunione, al quale altri nove dipendenti hanno espresso il loro assenso.

I rapporti con la Russia

Binance ha incontrato un ulteriore ostacolo alla fine di agosto, quando un articolo del Journal ha rivelato che alcuni dei suoi clienti stavano utilizzando banche russe sottoposte a sanzioni.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha aperto un’indagine sulle presunte violazioni delle sanzioni statunitensi contro la Russia da parte di Binance.

La notizia ha portato il Dipartimento a interrogare Binance sull’utilizzo di queste banche, discutendo la questione con Noah Perlman, responsabile della compliance di Binance.

In risposta alle pressioni del Dipartimento di Giustizia, Binance ha deciso di abbandonare le sue attività in Russia, che un tempo era uno dei mercati più importanti.

L’azienda ha impedito ai clienti di utilizzare banche sanzionate e ha licenziato i dirigenti che gestivano le sue attività in Russia.

Zhao, CEO di Binance, ha manifestato la sua sfiducia nei confronti della situazione, invocando l’unità della comunità.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution