Cerca
Close this search box.
Categorie
Cerca
Close this search box.

Categorie

e/o

cerca per intervallo di date
cerca per intervallo di date

Condividi su >

Bill Gates e gli accordi con gli Usa sui vaccini

Screenshot 2023-10-21 alle 22.32.53
3.178 Visualizzazioni |

scritto da Maryanne Demasi e pubblicato sul The Brownstone Institute,

Nel 2017, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha stipulato un  memorandum d’intesa  (MOU) con la Fondazione Bill & Melinda Gates.

In base al protocollo d’intesa, le due entità hanno concordato di condividere informazioni per “facilitare lo sviluppo di prodotti innovativi, comprese contromisure mediche”, come strumenti diagnostici, vaccini e terapie per combattere la trasmissione di malattie durante una pandemia.

La FDA ha  accordi d’intesa  con molte organizzazioni accademiche e no-profit, ma poche hanno tanto da guadagnare quanto Bill Gates, che ha investito miliardi in contromisure pandemiche.

Gli esperti temono che la Fondazione Gates possa avere un’influenza indebita sulle decisioni normative della FDA riguardo a queste contromisure.

David Gortler, ex consigliere senior del commissario della FDA tra il 2019 e il 2021, afferma di essere “sospettoso” sul memorandum.

“Se la Fondazione Gates stipulasse un protocollo d’intesa con un regolatore su un prodotto che desidera sviluppare, ci sarebbe un conflitto di interessi. E se tutte le altre aziende farmaceutiche facessero esattamente la stessa cosa della Fondazione Gates? 

Gortler, ora membro dell’Ethics and Public Policy Center di Washington, DC, ha spiegato che normalmente gli incontri tra sviluppatori e regolatori dovrebbero essere contenuti nel registro pubblico e soggetti alle richieste del Freedom of Information Act.

“Tuttavia, un protocollo d’intesa come questo può aggirare i consueti requisiti di trasparenza delle comunicazioni ufficiali”, afferma Gortler. 

“In questo modo le loro comunicazioni possono essere mantenute segrete.”

David Bell, ex ufficiale medico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che ora lavora come medico di sanità pubblica e consulente biotecnologico, concorda sul fatto che il Memorandum ha il potenziale per aggirare il processo normativo.

La narrazione è che le fondazioni filantropiche possono solo essere buone , perché producono vaccini e salvano migliaia di vite, quindi dobbiamo ridurre la burocrazia e aiutare la FDA a fare le cose rapidamente altrimenti i bambini moriranno”, afferma Bell. “ Ma in realtà hanno il potenziale per corrompere l’intero sistema”.

Bell aggiunge: “Parlando in generale, le strette relazioni tra regolatori e sviluppatori sollevano inevitabili rischi di scorciatoie e favori possano compromettere il rigore della revisione del prodotto, mettendo a rischio il pubblico”.

Porta girevole

La FDA è stata aspramente criticata per aver “piazzato uomini”. Dieci degli ultimi 11 commissari della FDA  hanno lasciato l’agenzia e si sono assicurati ruoli presso aziende farmaceutiche.

Allo stesso modo, la Fondazione Gates ha assunto membri di alto rango della FDA, che portano con sé una conoscenza importante del processo normativo.

Ad esempio, Murray Lumpkin ha lavorato per 24 anni presso la FDA, ricoprendo il ruolo di consulente senior del commissario della FDA e rappresentante per le questioni globali. Ora è  vicedirettore degli affari normativi  presso la Fondazione Gates e firmatario del protocollo d’intesa.

E Margaret Hamburg, che ha ricoperto il ruolo di commissario della FDA tra il 2009 e il 2015, fa ora parte del  comitato consultivo scientifico  della Fondazione Gates.

Bell non ha dubbi che queste nomine fossero strategiche per “ingannare il sistema” dicendo: “Se lavorassi alla Fondazione Gates, assumerei sicuramente qualcuno come Murray Lumpkin”.

Secondo Bell, l’unico modo per risolvere il problema delle porte girevoli è inserire una “clausola di non concorrenza” nei contratti.

“Che i dipendenti della FDA non possano lavorare per le persone che hanno regolamentato per almeno 10 anni. Ci sono posti che hanno queste regole: le aziende private hanno accordi secondo cui non puoi lavorare per un rivale”, ha detto Bell.

La FDA ha respinto le domande sul potenziale conflitto di interessi o sulla mancanza di trasparenza nelle sue comunicazioni con la Fondazione Gates. In una dichiarazione, la FDA ha affermato:

Il processo decisionale normativo della FDA è basato sulla scienza. Gli ex funzionari della FDA non influiscono sulle decisioni normative. La FDA collabora solo con la Fondazione Bill e Melinda Gates ai sensi del MOU come descritto .

Gates ha miliardi in gioco

Gates si vantava di aver ricevuto un rendimento di 20 a 1 sul suo investimento di 10 miliardi di dollari nel “finanziamento e consegna” di medicinali e vaccini.

“È il miglior investimento che abbia mai fatto”, ha scritto sul Wall Street Journal.

“Decenni fa, questi investimenti non erano scommesse sicure, ma oggi quasi sempre ripagano alla grande.”

Nel settembre 2019, appena prima della pandemia, i documenti della SEC mostravano che la fondazione aveva acquistato oltre 1 milione di azioni di BioNTech (partner di Pfizer) per 18,10 dollari per azione. Entro novembre 2021, la fondazione ha venduto la maggior parte delle azioni per una media di $ 300 per azione.

Il giornalista investigativo Jordan Schachtel  ha riferito che  la fondazione ha intascato circa 260 milioni di dollari di profitti – più di 15 volte il suo investimento originale – la maggior parte dei quali non tassati perché investiti attraverso la fondazione.

Nel suo recente libro,  How to Prevent the Next Pandemic, Gates avverte che le future pandemie rappresentano la più grande minaccia per l’umanità e che la sopravvivenza dipende dalle strategie globali di preparazione alla pandemia, posizionandosi fermamente al centro della definizione dell’agenda.

Nell’ottobre 2019, la Fondazione Gates e il World Economic Forum hanno ospitato l’Evento 201, che ha riunito agenzie governative, società di social media e organizzazioni di sicurezza nazionale per simulare una pandemia globale “fittizia”.

Condividi su >

Lascia un commento

Download omaggio libri

per proteggere il tuo patrimonio e pagare meno tasse!

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

Accedi alla collezione completa di video

News economiche, analisi banche e fisco, soluzioni aziendali, blockchain ed economia digitale, tutela del patrimonio e soluzioni personali

I corsi

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

COME PAGARE E (NON PAGARE) LE TASSE SULLE CRIPTO

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

Francesco Carrino

CREA IL TUO PORTAFOGLIO CRIPTO EFFICACE

Vuoi iniziare ad investire in cripto ma non sai da dove partire?

Parti col piede giusto! Impara i fondamentali per entrare nel mondo delle criptovalute in maniera consapevole. Scopri come creare il tuo portafoglio di Bitcoin e altcoin efficace, senza commettere banali errori e massimizzando i tuoi benefici futuri.

livello difficoltà:

1.5/5

Base e Intermedio (2 corsi in uno)

Docente:

AC Criptovalute

ANALISI TECNICA E TRADING CRIPTO E BITCOIN

La dichiarazione fiscale delle criptovalute è una spina nel fianco?

Una guida pratica che ti insegna le nozioni fondamentali (che molti commercialisti non conoscono) per dichiarare in maniera corretta le tue cripto, gestire le plusvalenze… ed evitare di pagare più del necessario.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

AC Criptovalute

il miglior modo per poter prosperare grazie alla blockchain e le criptovalute

la Cerchia dei Pionieri della Blockchain che ti permette di guadagnare mentre ti diverti a scoprire un nuovo mondo!

CriptoGenesis è un portale finalizzato a farti guadagnare mentre ti diverti a scoprire le nuove innovazioni del mondo blockchain.

livello difficoltà:

2.5/5

Intermedio

Docente:

EtherEvolution